Referenti del Settore attività pastorali

image_pdfimage_print

1.    IN ASCOLTO DEI GIOVANI

  • Responsabile del coordinamento: don Paolo Arienti
  • incaricato diocesano di pastorale catechistica
  • incaricato diocesano di pastorale scolastica e perl’Insegnamento della religione cattolica nelle scuole
  • incaricato diocesano di pastorale universitaria e dell’apostolato biblico
  • incaricato diocesano di pastorale vocazionale

 

2.    COMUNITA’ EDUCANTE, FAMIGLIA DI FAMIGLIE

  • Responsabile del coordinamento: don Enrico Trevisi
  • incaricato diocesano di pastorale familiare
  • incaricato diocesano del catecumenato degli adulti e del diaconato
  • incaricato diocesano di pastorale liturgica

 

3.    NEL MONDO, CON LO STILE DEL SERVIZIO

  • Responsabile del coordinamento: don Maurizio Lucini
  • incaricato diocesano di pastorale caritativa
  • incaricato diocesano di pastorale sociale e del lavoro
  • incaricato diocesano di pastorale missionaria e delle migrazioni
  • incaricato diocesano di pastorale della salute

 

4.    CAPACE DI CULTURA E COMUNICAZIONE

  • Responsabile del coordinamento: don Federico Celini
  • incaricato diocesano di pastorale delle comunicazioni sociali
  • incaricato diocesano di pastorale ecumenica e del dialogo interreligioso
  • incaricato diocesano dei beni e delle attività culturali
  • incaricato diocesano della pastorale del tempo libero e dei pellegrinaggi
  • incaricato della costituzione del Museo diocesano
  • incaricato dell’Archivio storico diocesano

 

I responsabili dei quattro “tavoli di coordinamento” del Settore attività pastorali rappresenteranno ordinariamente tutti gli Uffici pastorali presso il Consiglio episcopale e nel Consiglio pastorale diocesano.

Nei coordinamenti possono essere coinvolti altri incaricati eventualmente interessati, e i responsabili delle aggregazioni che agiscono nell’ambito, con attenzione a far crescere nuove competenze e responsabilità laicali.

Gli incaricati di Uffici e Servizi (che possono avvalersi dell’apporto di laici assunti o volontari) si possono avvalere di équipe di collaboratori.

Facebooktwittermail