HOME PAGE  |   CALENDARIO PASTORALE  |   AREA DOWNLOAD  |   LINK UTILI  |   ORARI MESSE  |   CONTATTI



AMO LA SCUOLA
dvd conte
adorazione
AGENDA
     04/10
     ore21.00
Veglia per il Sinodo
     05/10
     
Pellegrinaggio regionale migranti
     05/10
     ore10.30
Ingresso di don Nisoli a Casalmaggiore
     07/10
     ore18.00
Inizio del Corso biblico
     11/10
     ore09.00
Primo convegno su Bonomelli
   
Chiesa Cremonese
   Storia della diocesi
   Cronologia dei Vescovi
   Proprio diocesano
Vescovo
   Biografia
   Stemma
   Omelie
   Interventi
   Agenda
   Segreteria
Diocesi
   Curia vescovile
   Organismi consultivi
   Zone Pastorali e Parrocchie
   Santuari
   Istituzioni diocesane
   Aggregazioni ecclesiali
Persone
   Vescovi d'origine cremonese
   Sacerdoti diocesani
   Diaconi diocesani
Vita Consacrata
   Ist. Relig. Maschili
   Ist. Relig. Femminili
 
  Tribunale Ecclesiast.
Regionale Lombardo
  Casa della Comunicazione
  Centro Pastorale Diocesano
  Seminario Vescovile
  Ufficio Catechesi
  Ufficio Pastorale Familiare
  Ufficio Pastorale Scolastica
  Ufficio Pastorale
della Salute
  Ufficio Pastorale
del Turismo
  Ufficio Beni Culturali Ecclesiastici
  Monastero Domenicano
  Monastero
della Visitazione
5 OTTOBRE
Gli studenti del liceo Vida
domenica in piazza San Pietro
per distribuire la Bibbia
edita per i 100 anni dei Paolini
Tra i curatori don D'Agostino

Ci sarà anche una quarantina di studenti del liceo Vida di Cremona, insieme ad alcuni insegnanti, domenica in Vaticano per ascoltare Papa Francesco all’Angelus. Non solo, dai cinque grandi chioschi che saranno posizionati in piazza S. Pietro, saranno proprio loro a distribuire le nuove Bibbie edite dalla San Paolo in occasione del centesimo anniversario della Famiglia Paolina (1914-2014). E non a caso, visto che proprio il vicepreside del Vida, don Marco D’Agostino, è il curatore dei due inserti di 36 pagine a colori che introducono il testo e, in chiusura, offrono alcune istruzioni per l’uso.

In foto gli studenti del Vida a Brighton

 


LUTTO IN DIOCESI
Si è spento a 91 anni
don Orlando Boccoli
per 35 anni "fidei donum"
I funerali venerdì alle 10
nella chiesa di S. Agostino

 
È morto nella notte tra lunedì 29 e martedì 30 settembre, nell’appartamento di piazza Vida in cui abitava, don Orlando Boccoli, vescovatino classe 1923, per 35 anni sacerdote “fidei donum”. La camera ardente sarà allestita presso la casa di cura S. Camillo di Cremona. Venerdì mattina alle 10 nella chiesa di S. Agostino i funerali presieduti dal vescovo Lafranconi. La salma sarà tumulata nel cimitero di Vescovato.
 


CREMONA
Giovedì sera a S. Girolamo
riprende l'adorazione
eucaristica mensile
per le vocazioni
Riflessione su Sinodo e famiglia

 
Riprendono il 2 ottobre nella chiesa di S. Girolamo, a due passi dalla Cattedrale, gli incontri di adorazione per le vocazioni promossi dal Centro diocesano vocazioni. La preghiera (inizio ore 21) sarà animata dalla comunità del Seminario, mentre i successivi  appuntamenti saranno affidati ai gruppi parrocchiali della città. “Fare le cose del Padre” il titolo della serata  che, in occasione del Sinodo, guarderà in modo particolare alla famiglia prendendo spunto dall’episodio evangelico del ritrovamento di Gesù nel tempio.
 


DOMENICA 5 OTTOBRE
I migranti della Lombardia
pellegrini a Cremona
per mons. Geremia Bonomelli
Diretta streaming della Messa

 
Sarà la città di Cremona a ospitare quest’anno il pellegrinaggio dei migranti lombardi. L’occasione è il centenario della morte del vescovo Geremia Bonomelli, fondatore dell’Opera per gli emigranti in Europa. L’appuntamento è per domenica 5 ottobre, con un primo momento di incontro e riflessione in mattinata presso il parco del Vecchio Passeggio di viale Trento e Trieste e nel pomeriggio la Messa in Cattedrale presieduta dal vescovo Lafranconi. Tema scelto per questa dodicesima edizione: “Chiesa senza frontiere madre di tutti”.

La celebrazione eucaristica sarà trasmessa in diretta sul nostro portale (inizio trasmissioni ore 14.30)

Scarica la locandina con il programma



5 OTTOBRE - BONEMERSE
Una serata dedicata all'arte
alla ricerca della bellezza
della Vergine Maria
nel quinto anniversario
della morte di don Bellani

 
Nel quinto anniversario della morte di don Natale Bellani, il coro e il centro culturale parrocchiali di Bonemerse propongono una importante e singolare serata dove musica e pittura si intersecheranno alla ricerca della «Bellezza come specchio della Verità». Con l'aiuto del prof. Giuseppe Frangi, esperto d'arte e direttore del mensile di riferimento del non profit italiano «Vita», dei due affermati soprani Ilaria Geroldi e Marina Morelli (che dopo dieci anni si riuniscono per l'occasione dopo aver percorso strade diverse) e dell'organista Alberto Pozzaglio, saranno proposti pitture e canti dedicati alla donna più bella del Creato: la Vergine Maria. L'appuntamento è per domenica 5 ottobre nella chiesa di Santa Maria Nascente in Bonemerse, alle ore 21.
 


11 E 22 OTTOBRE
On-line i testi liturgici
per le memorie facoltative
di san Giovanni XXIII
e san Giovanni Paolo II

 
Sabato 11 ottobre sarà la memoria liturgica di san Giovanni XXIII, mercoledì 22 quella di san Giovanni Paolo II. Si tratta di memorie facoltative che non sono state collocate nel “dies natalis” dei due Papi (rispettivamente il 3 giugno 1963 e il 2 aprile 2005), ma in due particolari anniversari. Per il Papa Buono nel giorno dell’apertura del Concilio ecumenico Vaticano II (11 ottobre 1962); per il Pontefice polacco, invece, nel giorno d’inizio del suo pontificato (22 ottobre 1978). On-line i testi per la Messa e la Liturgia delle Ore.

Testi in doc        Testi in pdf

 


28 SETTEMBRE
Don Trezzi a Pandino
Il vescovo Dante nell'omelia:
«Cresca la collaborazione
in uno spirito di carità»

 
«La missione del parroco è quella di proporre, stimolare e sorreggere la collaborazione tra le persone per far crescere il Regno di Dio, ma anche per migliorare la convivenza civile». Nella chiesa di Santa Margherita in Pandino, nel tardo pomeriggio di domenica 28 settembre, il vescovo Lafranconi ha riflettuto sul ruolo del sacerdote nella comunità presentando il nuovo parroco, don Eugenio Trezzi, che ha sostituito don Cesare Nisoli trasferito a Casalmaggiore. Presenti una decina di sacerdoti, tra di essi il vicario zonale mons. Giansante Fusar Imperatore, il vicario don Matteo Pini, il collaboratore don Gabriele Vago e il vicario giudiziale don Massimo Calvi, originario del borgo. La processione partita dalla chiesa di Santa Marta prospiciente il possente castello visconteo si è arrestata sulla piazza della chiesa per il saluto del sindaco Maria Luise Polig.
 


CARAVAGGIO - 28 SETTEMBRE
Il nuovo anno pastorale
affidato a S. Maria del Fonte
Consegnata la preghiera
del Papa per il Sinodo

 
A Maria, la Vergine del «sì», la Chiesa cremonese ha affidato il suo nuovo anno pastorale durante il pellegrinaggio al Santuario di Santa Maria del Fonte presso Caravaggio guidato dal vescovo Lafranconi nel pomeriggio di domenica 28 settembre. Presenti un migliaio di pellegrini provenienti da diverse parrocchie della diocesi, ma anche molti membri di associazioni e movimenti ecclesiali, oltre che rappresentanti degli ordini religiosi. Più di duecento gli appartenenti all’Unitalsi che fin dal mattino hanno vissuto un intenso momento di preghiera e riflessione con gli ammalati nel Centro di Spiritualità del grande complesso. Dopo la celebrazione mariana in basilica, nei giardini del Santuario la celebrazione della Messa, conclusa con la preghiera per il Sinodo, che il Vescovo ha simbolicamente consegnato a un rappresentante per ogni zona pastorale.

Omelia del vescovo Lafranconi (mp3)

Photogallery:

 


28 SETTEMBRE - CREMONA
L'ingresso di Franzini in Duomo
Il Vescovo nell'omelia:
«La volontà di Dio connota
l'identità vera del cristiano»

 
«Nessun parroco trova una comunità perfetta, ma può almeno trovare delle persone che anelano a compiere questo cammino di unità, che sentono alto il valore della carità fraterna». Così mons. Lafranconi ha concluso l'omelia nella Messa di insediamento di mons. Alberto Franzini a nuovo parroco della Cattedrale di Cremona, celebrata domenica 28 settembre nel massimo tempio cittadino. La solenne liturgia è stata concelebrata da una decina di sacerdoti, tra di essi il vicario zonale, don Giampaolo Maccagni, il rettore del Seminario don Enrico Trevisi, alcuni canonici del Capitolo e il collaboratore parrocchiale don Antonio Trabucchi. Don Graziano Ghisolfi ha diretto la schola cantorum parrocchiale accompagnata all'organo da Fausto Caporali. Hanno assistito all'intero rito il sindaco di Casalmaggiore Filippo Bongiovanni e il consigliere regionale Carlo Malvezzi. Tanti i fedeli provenienti dal Casalasco dove don Franzini ha esercitato con generosità e zelo il suo ministero sacerdotale, anche come vicario zonale, per 17 anni.

Guarda la photogallery

Omelia del Vescovo         Saluto del Parroco

 


PROVVEDIMENTI VESCOVILI
Nominati due parroci
Don Veluti a Costa S. Abramo
e don Castelli a Marzalengo
e S. Martino in Beliseto

 
Nelle celebrazioni eucaristiche di domenica 28 settembre sono state annunciate altre due nomine: don Adriano Veluti, finora guida delle comunità di Scandolara Ravara e Castelponzone, è stato scelto come nuovo parroco della comunità di Costa Sant'Abramo in sostituzione di don Celini trasferito a Sospiro, mentre don Cesare Castelli, finora sacerdote fidei donum a Balaka in Malawi (Africa) andrà a San Martino in Beliseto e Marzalengo al posto di don Luigi Parmigiani che nei prossimi giorni inizierà il suo ministero di collaboratore parrocchiale a Viadana.
 


27 SETTEMBRE IN CATTEDRALE
Don Bertoni ordinato diacono
Il Vescovo Dante nell'omelia:
«Come Cristo sarai per sempre
servo umile e obbediente»

 
Servizio generoso al popolo cristiano e obbedienza piena alla volontà di Dio e al proprio Vescovo, celibato come segno di una consegna definitiva al Signore e umiltà come filo conduttore del proprio ministero nella Chiesa. Sono queste le caratteristiche del diacono che mons. Dante Lafranconi ha rimarcato durante la solenne ordinazione di don Alessandro Bertoni, classe 1977, originario di Roggione di Pizzighettone. La liturgia, concelebrata da una cinquantina di sacerdoti, si è svolta sabato 27 settembre in una Cattedrale gremita di fedeli, provenienti soprattutto dalla comunità di origine di don Alessandro, ma anche da quelle dove ha svolto il proprio servizio pastorale durante gli anni di formazione. Presenti anche alcuni fedeli di Vicomoscano, Casalbellotto, Fossa Caprara e Quattrocase: le quattro parrocchie dove don Bertoni eserciterà il proprio servizio diaconale fino al 13 giugno quando sarà ordinato sacerdote. I canti sono stati proposti dal Coro della Cattedrale insieme alla Schora cantorum di Roggione diretti dal maestro don Graziano Ghisolfi e accompagnati all’organo dal maestro Fausto Caporali.

Omelia del Vescovo Lafranconi (mp3)

Photogallery:

 


26 SETTEMBRE
L'intervento di Savino Pezzotta
al corso socio-politico:
«Impegnati nella società
non per desiderio di potere
ma per esercitare la carità»

 
«In questa nuova fase della vita sociale e politica la presenza dei cattolici è dettata dal fatto di voler difendere e promuovere quelli che sono i valori fondamentali dell'uomo, ma anche dal desiderio intimo di esercitare la virtù della carità. La nostra presenza nell'agone pubblico, infatti, non è guidata dalla volontà di esercitare il potere, ma di vivere la carità verso l'Italia, l'Europa, le altre persone, soprattutto se più povere». Savino Pezzotta, già segretario generale della CISL e parlamentare, ha attinto dal Vangelo e dal magistero della Chiesa numerosi spunti per il suo intervento sul rapporto tra i cattolici e la politica in apertura del quarto corso di formazione all'impegno sociale e politico promosso da diocesi e Università Cattolica. L'incontro, moderato da Sante Mussetola, responsabile della pastorale sociale diocesana, si è tenuto venerdì 26 settembre al Centro Pastorale diocesano.
 
 
 


CREMONA - 4 OTTOBRE
Le iniziative di preghiera
in vista del Sinodo dei vescovi
dedicato alla famiglia
La veglia del Vescovo

 
Alla vigilia dell’apertura della terza Assemblea generale straordinaria del Sinodo dei Vescovi (che si terrà in Vaticano dal 5 al 19 ottobre, sul tema “Le sfide pastorali della famiglia nel contesto dell’evangelizzazione”) il vescovo Lafranconi invita tutte le parrocchie della diocesi a unirsi nella preghiera alla veglia che nel pomeriggio di sabato 4 ottobre il Santo Padre presiederà in piazza S. Pietro. Per le parrocchie della città l’occasione concreta sarà la celebrazione che proprio il Vescovo presiederà alle 21 al Santuario della Santa Casa presso S. Abbondio. Le sere successive al Santuario lauretano momenti di preghiera con le diverse parrocchie cittadine.

 Suggerimenti per la preghiera:    formato .doc     formato .pdf



CREMONA
Il Rifugio Cuor di Gesù
apre le porte al doposcuola
nel ricordo di madre Chiara
recentemente scomparsa

 
Sulla spinta del buon esito del progetto realizzato lo scorso anno, la Caritas diocesana ha messo in calendario una nuova iniziativa di accompagnamento scolastico per i bambini accolti nelle strutture della Cooperativa Servizi per l’Accoglienza e della Comunità Santa Rosa di via Bonomelli. Proprio negli ambienti di quest'ultima realtà, grazie alla disponibilità offerta dalle suore dell’Istituto Rifugio Cuor di Gesù, si terrà il doposcuola, affiancato, il lunedì pomeriggio, da un corso di minibasket (in foto). Con questo progetto si intende ricordare la figura e l'impegno a favore dei più deboli dell'indimenticata madre Chiara Grechi.
 


MESSAGGIO ALLA DIOCESI
L'invito del Vescovo a pregare
per il prossimo Sinodo
Sabato 4 in S. Abbondio
veglia per i fedeli della città

 
In vista dell'imminente Sinodo dei Vescovi dedicato alla famiglia il vescovo Dante ha scritto un messaggio alla diocesi nel quale invita ad accompagnare i lavori dell'assise con una costante preghiera, soprattutto in famiglia. Durante il pellegrinaggio diocesano del 28 settembre a Caravaggio a tutti i presenti sarà omaggiata la preghiera scritta dal Pontefice per l'occasione, mentre sabato 4 ottobre al santuario della Santa Casa di Loreto presso la parrocchia di S. Abbondio il presule guiderà un momento di preghiera cittadino: tutte le altre comunità della diocesi sono invitate a unirsi spiritualmente. Di seguito il testo integrale del messaggio.

Come sapete dal 5 al 19 ottobre si svolgerà la terza Assemblea generale straordinaria del Sinodo dei vescovi dedicata al tema: “Le sfide pastorali sulla famiglia nel contesto dell’evangelizzazione”. Il Papa ha invitato ripetutamente i fedeli a pregare per questo evento, indicando la Domenica 28 Settembre come giornata in cui tutta la Chiesa affida all’intercessione della Santa Famiglia i lavori del Sinodo.
 


ASS. FAMIGLIA BUONA NOVELLA
Anche a Cremona una scuola
di «Counselling Professionale»
Presentazione ufficiale
il 4 ottobre a Cascina Moreni

 
Il prossimo gennaio prenderà il via a Cremona una nuova proposta formativa, rivolta a quanti operano nel campo delle relazioni sociali (insegnanti, educatori, operatori sociali e sanitari). Si tratta della «Scuola di Counselling Professionale Sintema», un’esperienza nata a Bergamo 8 anni fa e che approda in diocesi grazie all’Associazione «Famiglia Buona Novella». Per far conoscere meglio questa singolare iniziativa, la mattina di sabato 4 ottobre, si terrà un «open day» presso Cascina Fabio Moreni, in via Pennelli 5 a Cremona.
 
Le iscrizioni sono aperte fino al 30 novembre 2014.  Per richiedere telefonare al numero 338 6276786, o scrivere all'indirizzo info@famigliabuonanovella.it. Informazioni dettagliate si possono su www.sintema.it.


IN SEMINARIO
L'incontro del Vescovo Dante
con i sacerdoti del «Pio X»
Giovedì 25 si rifletterà
di pastorale vocazionale

 
Il rapporto tra pastorale giovanile e pastorale vocazionale/seminario sarà al centro dell'incontro in programma giovedì 25 settembre proprio in Seminario tra il vescovo Dante, i superiori del centro formativo di via Milano e i preti ordinati negli ultimi sette anni. Il confronto è in agenda nell’ambito del percorso del “Pio X”, l’istituto pastorale nato in diocesi ormai parecchi anni fa per accompagnare i sacerdoti nei primi anni di ministero.
 


CENTRO CULTURALE S. OMOBONO
Il martirio e la speranza
dei cristiani in Medio Oriente
Venerdì 3 ottobre
al Centro Pastorale
un incontro di riflessione

 
Il Centro culturale S. Omobono intende offrire a tutti i cremonesi l’occasione di riflettere su una questione decisiva ma ancora troppo poco conosciuta: la persecuzione dei cristiani in Medio Oriente e le ragioni della loro speranza. «“Se il mondo vi odia…”. Il martirio e la speranza dei cristiani in Medio Oriente» è il titolo dell'incontro cui parteciperanno Rodolfo Casadei, inviato speciale del settimanale ‘Tempi’, Massimiliano Salini, europarlamentare ed ex presidente della Provincia di Cremona, e Rimoun Khodari, testimone italo-siriano. L’appuntamento è stato fissato per venerdì 3 ottobre alle ore 21 in Sala Bonomelli presso il Centro Pastorale Diocesano di via S. Antonio del Fuoco 9/A, Cremona.
 


23 SETTEMBRE - ACLI
«La povertà non è inevitabile
basta cambiare stile di vita»
La relazione di don Bignami
al primo incontro sui temi Expo

 
«La denutrizione e in più in generale la povertà del mondo non sono un fenomeno inevitabile, conseguenza di una una limitazione oggettiva di risorse a fronte di una popolazione sempre più in aumento, ma è il prodotto di un sistema economico e alimentare in cui ognuno gioca la propria parte, soprattutto quando fa la spesa». Don Bruno Bignami, docente di teologia morale, con la sua solita chiarezza e profondità ha tenuto martedì 23 settembre, nella sede provinciale delle ACLI di Cremona - di cui è assistente - una relazione sul tema “Nutrire il pianeta senza ‘mangiarsi’ il fratello”. L'incontro, partecipato da una cinquantina di persone, ha dato il via a un percorso - «Nutrire il pianeta è nutrire la pace» - promosso dalle ACLI, dalla Caritas e da diverse altre associazioni del terzo settore, sia del Cremonese sia del Casalasco, sui temi legati all'Expo 2015.

Ascolta l'introduzione di Carla Bellani

Ascolta la relazione di don Bruno Bignami

Il percorso tra settembe e febbraio sui temi di Expo 2015

 


ALLE 20.45 SUL NOSTRO PORTALE
Educatori degli adolescenti
Lunedì 29 in streaming
il primo incontro
del percorso di formazione
Focus sull'identità di genere

 
Il primo incontro del percorso di formazione per educatori di adolescenti promosso dall'ufficio catechistico, dalla F.O.Cr., dall'Azione Cattolica e dai Consultori di Cremona, Caravaggio e Viadana sarà trasmesso in diretta streaming sul nostro portale lunedì 29 settembre a partire dalle ore 20.45. I partecipanti al corso seguiranno l'incontro dal Centro Pastorale (zone cremonesi), dall'oratorio di Mozzanica (zona milanese-bergamasca) e dall'oratorio di Rivarolo del Re (zona casalasco-mantovana). È la prima volta che si propone questa modalità grazie alla sinergia tra Teleradio Cremona e l'ufficio diocesano per le comunicazioni sociali.
 


CARITAS CREMONESE
Vicini alle famiglie in difficoltà
garantendo materiale scolastico
Già 65 gli studenti aiutati
grazie alla generosità di molti

 
Caritas Cremonese in prima linea per aiutare i nuclei familiari con difficoltà economiche a coprire i costi di un importante capitolo di spesa: quello relativo alla scuola dei figli. Con l’avvio delle lezioni il Centro d’ascolto di via Stenico ha già fornito materiale scolastico a 65 bambini e ragazzi. Ma ogni giorno vi sono nuove richieste. A sostenere l’impegno della Caritas diocesana è come sempre la generosità di molti cremonesi, anche attraverso l’iniziativa “Una mano per la scuola”, svolta nelle scorse settimane all’IperCoop di Cremona.

In foto i volontari della Caritas all'IperCoop



IN PIAZZA S.A.M. ZACCARIA
Il 5 ottobre in cento piazze
tornano a manifestare
le «Sentinelle in Piedi»
per la libertà di pensiero
L'evento anche a Cremona

 
Tra le cento piazze scelte dalle «Sentinelle in Piedi» per una manifestazione nazionale a favore della libertà di pensiero e delle famiglia naturale, ci sarà anche Cremona. L'appuntamento è per domenica 5 ottobre, alle ore 18, in piazza Sant'Antonio Maria Zaccaria. Ormai collaudato il format: un'ora di veglia silenziosa leggendo un libro, segno della necessità di una formazione permanente, e tenendo ai piedi un lumino accesso, chiaro rimando all'importanza di tenere desta la propria coscienza di fronte a temi antropologoci fondamentali. «L'autunno - si legge in un comunicato - si preannuncia caldo per le Sentinelle in Piedi, la rete aconfessionale e apartitica che, dissentendo dalle imposizioni di un potere che si dice democratico, nell'ultimo anno ha portato in piazza migliaia di persone in oltre 150 città italiane».
 


SALA ZANONI
Mercoledì 1° ottobre
incontro con Lorenzo Trombetta
corrispondente Ansa da Beirut
sulla situazione in Medioriente

 
Mercoledì 1° ottobre, alle 21, presso la sala Zanoni di via del Vecchio Passeggio 1 a Cremona, si terrà un incontro pubblico dal titolo: «Medioriente, non solo caos». Lorenzo Trombetta, saggista e corrispondente Ansa da Beirut, tratterà alcuni dei temi più spinosi ed attuali: dalla guerra in Siria al Califfato dello Stato islamico, dall'aiuto militare all'Iraq e ai curdi alla questione irrisolta del nucleare iraniano, dalla sofferenza crescente delle comunità minacciate al moltiplicarsi dei rifugiati e dei campi profughi, dal Muro di inimicizia tra Israele e palestinesi alla radicalizzazione degli opposti fondamentalismi fin nel cuore dell'Occidente. L'incontro è promosso da Acli, Pax Christi e da altre sigle dell'associazionismo.
 


21 SETTEMBRE
Festosa accoglienza
per don Natalino Tibaldini
e don Cristiano Labadini
nella parrocchia di Vailate

 
Da domenica 21 settembre la parrocchia dei «Santi Pietro e Paolo» in Vailate ha un nuovo parroco e un nuovo vicario. Don Natalino Tibaldini e don Cristiano Labadini hanno fatto insieme il loro ingresso, accompagnati dal vescovo Lafranconi, durante una solenne celebrazione iniziata intorno alle 16.30. Presenti una decina di sacerdoti, tra di essi il vicario zonale mons. Giansante Fusar Imperatore, che all'inizio della liturgia ha letto il decreto di nomina del nuovo parroco. In prima fila il sindaco Paolo Palladini, la senatrice Cinzia Fontana e diverse altre autorità locali oltre che a rappresentanti dell'associazionismo. In grande spolvero la banda che ha accompagnato le diverse processioni che hanno caratterizzato questo festoso ingresso, così come la schola cantorum parrocchiale diretta dall'ormai ex vicario don Massimo Cortellazzi in procinto di trasferirsi a Soncino come collaboratore parrocchiale.

Photogallery della celebrazione

ascolta l'omelia del Vescovo         ascolta il saluto di don Tibaldini

L'ingresso di don Realini a Trigolo

 


CREMONA
Avviata dal vescovo Dante
la collaborazione organica
tra le parrocchie cittadine
di S. Agostino e S. Pietro al Po

 
Ha messo in guardia dal rischio di farsi «catturare da sentimenti di paura» di fronte alle novità, e ha auspicato che la preziosità della nuova esperienza non sia sciupata da «sterili e infantili confronti», «tanto più umilianti se guardiamo alla condizione di tanti fratelli oggi esposti al martirio». Così il vescovo Lafranconi ha detto domenica 21 settembre dando ufficialmente avvio alla collaborazione organica tra le parrocchie cittadine di S. Agostino e S. Pietro al Po, nella Messa presieduta nella chiesa di S. Agostino insieme all’équipe presbiterale cui sono state affidate le due comunità.

Photogallery della celebrazione

Contributi audio (mp3):

 


ADORATRICI DEL SS. SACRAMENTO
A Rivolta d'Adda la professione
di suor Mariagrazia Girola
Mons. Lafranconi: «Le vocazioni
tono delle nostre comunità»

 
Il calo delle vocazioni «segno evidente dell’abbassamento di tono della vita cristiana». Lo ha ripetuto con forza il vescovo Lafranconi, nel pomeriggio di sabato 20 settembre, nella chiesa della Casa Madre delle Suore Adoratrici del Santissimo Sacramento, a Rivolta d’Adda. L’occasione è stata la Messa per la professione perpetua di suor Mariagrazia Girola, 31enne originaria di Uggiate Trevano (CO), in servizio presso Casa Famiglia Spinelli, la struttura dalle Adoratrici che a Rivolta accoglie anziani e disabili. Proprio guardando alla giovane religiosa e alla sua storia vocazione, nata e cresciuta in parrocchia, mons. Lafranconi ha invitato a riscoprire la bellezza dell’essere discepoli di Cristo e di una speciale consacrazione che possa essere d’aiuto a tutti i cristiani a vivere con slancio la propria adesione di fede.

Omelia di mons. Lafranconi (mp3)

Photogallery:
     -
S. Messa (prima parte)
     - S. Messa  (seconda parte)
     - Festeggiamenti
     - Foto di gruppo

 


20 SETTEMBRE - UNITALSI
Incontro dei volontari
dopo l'esperienza di Lourdes
Presto a tutti gli oratori
la proposta per i giovani

 
Buona parte dei trenta ragazzi cremonesi che dal 7 al 13 agosto hanno partecipato, come dame e barellieri, al pellegrinaggio regionale dell’Unitalsi a Lourdes, si sono ritrovati sabato 20 settembre, all’oratorio di Vicomoscano per un momento di fraternità e di preghiera. L’incontro guidato da don Claudio Rasoli – che ha portato il saluto dell’assistente don Maurizio Lucini – e dalla presidente Marinella Oneta ha permesso ai giovani di condividere le emozioni di questa intensa esperienza a contatto con gli ammalati e con la profonda spiritualità mariana di quei luoghi benedetti dall’Apparizione della Vergine a Bernadette.
 


19 SETTEMBRE
L'incontro del Vescovo Dante
con le aggregazioni ecclesiali
per un rinnovato impegno
nella pastorale ordinaria
e nella nuova evangelizzazione

 
Le aggregazioni ecclesiali operanti in diocesi - una trentina in tutto - per la prima volta si sono incontrante con il vescovo Lafranconi nella serata di venerdì 19 settembre, al Centro pastorale, per un serrato confronto sul prossimo anno pastorale e sul contributo che ciascuna associazioni o movimento potrà dare alla rivitalizzazione della pastorale ordinaria, alla nuova evangelizzazione e alla diffusione di una cultura cristianamente ispirata. Introdotto da don Irvano Maglia, delegato episcopale per la pastorale, il presule ha esordito nel suo intervento citando l'immagine tanto cara di Papa Francesco di una «Chiesa in uscita», cioè di una comunità di credenti capace di comunicare la bellezza della fede ai lontani e gli smarriti.
 

Photogallery

 


19 SETTEMBRE - CATTEDRALE
Celebrata dal vescovo Dante
la festa patronale
della Guardia di Finanza
Il colonnello Ghilardini:
«Più legalità e coesione»

 
Cattedrale di Cremona gremita di finanzieri nella mattinata di venerdì 19 settembre in occasione della Messa celebrata dal vescovo Lafranconi per la festa patronale di san Matteo che ricorrerà il prossimo 21 settembre. Accanto al comandante provinciale Alfonso Ghiraldini le più alte autorità civili e militari del territorio. Alla celebrazione ha reso parte anche un corso di ufficiali in congedo che ha scelto proprio la città del Torrazzo per festeggiare il proprio ingresso nelle Fiamme gialle avvenuto 50 anni fa.

Omelia del vescovo Lafranconi

Photogallery

 


17 SETTEMBRE
Inaugurata dalla signora Buschini
la nuova sede dell'Avulss
presso la casa di riposo
«Giovanni e Luciana Arvedi»

 
È stata inaugurata nel pomeriggio di mercoledì 17 settembre, presso la casa di riposo “Giovanni e Luciana Arvedi” di via Massarotti, a Cremona, la nuova sede cittadina dell’Avulss, l’Associazione per il volontariato nelle unità locali socio sanitarie. Un ritorno per il sodalizio cremonese che era nato 31 anni fa proprio nella clinica “La Pace”. Dopo il taglio del nastro da parte della signora Luciana Buschini Arvedi e la benedizione dell'assistente don Franco Morandi, Giulia Menichetti Cesarato ha dato avvio al corso base per il volontariato socio-sanitario: proposta che proseguirà bisettimanalmente sino a novembre, rivolta ai futuri volontari Avulss e non solo.

Photogallery

 
Foto di Alberto Bruschi


17 SETTEMBRE
Aperto l'anno seminaristico:
Il Vescovo: «Serio discernimento,
ascolto umile del Signore
e schietta fraternità»

 
Ufficialmente le lezioni di teologia inizieranno lunedì 22 settembre, ma i seminaristi diocesani hanno dato avvio a un nuovo anno di formazione già una settimana prima. Un rientro anticipato per preparare gli ambienti chiusi per tutta l'estate, ricevere dal rettore gli incarichi comunitari e le parrocchie del servizio pastorale, programmare le attività, vivere il ritiro spirituale e, soprattutto, incontrare il vescovo Dante per accogliere alcune indicazioni importanti. Quest'anno, nella classe propedeutica, sono entratti in quattro: due giovani vengono dalla città, uno dal bergamasco e uno dal mantovano. In tutti i seminaristi cremonesi sono nove, compreso Alessandro Bertoni, di Regona di Pizzighettone, che il prossimo 27 settembre sarà ordinato diacono in Cattedrale. La comunità è arricchita anche da due giovani della diocesi di Fidenza e da due religiosi togolesi appartenenti alla comunità religiosa "Missionari di Gesù e Maria" fondata recentemente da don Emanuele Amouzou Daye nel paese africano.

Photogallery dell'incontro del vescovo con i seminaristi

 


PASTORALE DELLA SALUTE
Da lunedì 22 settembre
corso in zona pastorale terza
per ministri della consolazione
Già una trentina gli iscritti

 
Lunedì 22 settembre, alle 20.45, presso la sala polifunzionale della Casa di Riposo «Villa Sacro Cuore - Coniugi Preyer» a Casalmorano avrà inizio il percorso di formazione per «ministri della consolazione» proposto dalla zona pastorale terza in collaborazione con l'Ufficio diocesano per la pastorale della salute. Attualmente gli iscritti sono una trentina, ma ci si potrà comunque registrare la sera stessa presso la segreteria del corso. «Il tentativo - spiega il vicario zonale don Antonio Bandirali - è quello di abilitare persone sensibili per formazione, disponibilità e sensibilità ad aiutare le persone e le famiglie a vivere il tempo della sofferenza e della malattia. Queste difficili fasi della vita, rischiano di chiudere la persona colpita e i suoi congiunti in un isolamento dannoso. La comunità cristiana ha sempre avvertito il desiderio e il dovere di tenere e tendere la mano a chi soffre. In questo filone di carità e di giustizia si inserisce l’opera di quei cristiani che a nome della propria comunità e in stretta collaborazione con il loro parroco vogliono svolgere un tale ministero».
 


16 SETTEMBRE A CARAVAGGIO
Conferenza episcopale lombarda
Tra i temi discussi
il magistero del Papa
e la formazione del clero

 
Si è svolta martedì 16 settembre 2014 presso il Centro di Spiritualità del Santuario di Caravaggio la riunione della Conferenza Episcopale Lombarda (CEL) composta dai vescovi delle 10 diocesi di Lombardia, presieduta dall’Arcivescovo di Milano, cardinale Angelo Scola.
 


16 SETTEMBRE A CARAVAGGIO
L'incontro dei Vescovi lombardi
con i preti anziani e malati
Scola: «Siate testimoni
di una speranza affidabile»

 
L'Unitalsi lombarda ha di nuovo fatto centro: l'incontro dei vescovi lombardi con i sacerdoti ammalati e anziani, vissuto martedì 16 settembre, al santuario mariano di Caravaggio, è stato un vero successo. Circa 200 i presbiteri giunti poco prima delle 13 per consumare insieme il pasto nei locali del centro di spiritualità, assistere allo spettacolo «Tutto è grazia», tratto dal Diario di un curato di campagna di George Bernanos, con Antonio Zanoletti, Fabio Sarti e Gabriella Carrozza e, soprattutto, celebrare con i propri pastori la messa in basilica animata nel canto dalla corale di Osio Sopra, in provincia di Bergamo. Erano diciasette i presuli presenti (quelli di recente nomina si trovano a Roma per la Settimana dedicata ai nuovi vescovi) che fino alle 16 hanno partecipato alla sessione autunnale della Conferenza episcopale regionale e poi si sono dedicati ai loro preti. Particolarmente soddisfatto il presidente regionale dell'Unitalsi Vittore De Carli: «In poche settimane - ha commentato - grazie alla sinergia con gli uffici di pastorale della salute, abbiamo organizzato questo incontro primo in Italia coinvolgendo oltre 200 volontari che hanno preparato il pranzo, servito ai tavoli e assistito in tutto e per tutto i nostri preti, soprattutto quei quaranta che sono in sedia a rotelle». Da Cremona una decina i presbiteri presenti e altrettanti volontari coordinati da Marinella Oneta.
 
 


CENTRO SPORTIVO ITALIANO
In diocesi oltre 8mila tesserati
Il bilancio del presidente Zanoni
all'assemblea del 13 settembre
Riflessione di don Arienti

 
Si è svolta sabato 13 settembre presso il Centro pastorale diocesano di Cremona l’Assemblea di inizio attività del Centro sportivo italiano di Cremona. Ad aprire i lavori il presidente Daniele Zanoni (in foto) che ha indicato alcune novità importanti (tra cui la nomina del nuovo coordinatore tecnico di attività, Giorgio Cabrini, della parrocchia cittadina di S. Ambrogio) e i numeri della scorsa annualità: 8.000 i tesserati cremonesi, che raggiungono i 14.000 se sommati al CSI cremasco, per un totale di circa un quarto dell’intero monte delle attività provinciale.
 


15 SETTEMBRE
Cerimonia di accoglienza
di mons. Alberto Franzini
nel capitolo della Cattedrale
Il 28 l'ingressso come parroco

 
Lunedì 15 settembre, nella memoria liturgica della Beata Vergine Addolorata, il Perinsigne Capitolo della Cattedrale di Cremona ha accolto, quale suo nuovo membro, mons. Alberto Franzini, che il prossimo 28 settembre, alle 9.30, farà il suo ingresso come parroco del massimo tempio cittadino. Il rito ha avuto inizio alle 8.30 nella sagrestia capitorale: il canonico cancelliere, mons. Marino Reduzzi, ha dato lettura del decreto di nomina del vescovo Lafranconi, quindi il presidente, mons. Giuseppe Perotti, ha consegnato a mons. Franzini la cotta e la mozzetta violacea, gli abiti propri da indossare durante le celebrazioni liturgiche. A seguire il novello canonico ha recitato la professione di fede e il giuramento, gesti compiuti tenendo la mano sul libro dei Sacri Vangeli. Padrini del novello canonico sono stati mons. Giuseppe Soldi e mons. Felice Bosio, quest'ultimo entrato nel più antico collegio della città proprio una settimana fa.
 
 


DOMENICA 14 SETTEMBRE
Consacrata dal vescovo Dante
la nuova chiesa del Maristella:
«Appoggiatevi sempre
a Cristo che è la pietra viva»

 
Giornata storica per la comunità parrocchiale del Maristella, ma anche per l'intera città di Cremona, quella di domenica 14 settembre, festa dell'Esaltazione della Santa Croce. Il vescovo Lafranconi, attorniato da una trentina di sacerdoti, ha solennemente consacrato la nuova chiesa parrocchiale dedicata all'Immacolata Concenzione. L’aria di festa si è potuta respirare già dal primo pomeriggio, quando il gruppo dei campanari di S. Matteo della Decima, in provincia di Bologna, ha iniziato a fare risuonare alcuni possenti bronzi posizionati tra il centro parrocchiale e i nuovi campi in erba sintetica di calcio e pallavolo. Centinaia le persone presenti, molte le autorità: il vicesindaco Maura Ruggeri, il consigliere regionale Carlo Malvezzi, l'assessore comunale al Welfare Mauro Platè, il presidente della Fondazione Comunitaria Renzo Rebecchi e anche l'ex sindaco Oreste Perri. A fare gli onori di casa il parroco don Pierluigi Codazzi, visibilmente emozionato, insieme a don Giampaolo Maccagni e don Giuliano Vezzosi, rispettivamente parroci di San Francesco e San Bernardo, comunità legate da collaborazione pastorale col Maristella. Presente anche il vicario delle tre parrocchie don Matteo Alberti, l'ex parroco don Antonio Trabucchi, il delegato episcopale per la pastorale don Irvano Maglia, il cancelliere vescovile mons. Marino Reduzzi e l'economo mons. Carlo Abbiati. Giunti appositamente dalla Romania - dove opera don Pier insieme ai volontari della Drum Bun - due suore della cittadina di Campina e don Solomon già parroco di Ploiesti.

Ascolta l'omelia del vescovo Dante

Guarda la photogallery - 1

Guarda la photogallery - 2

Foto gentilmente concesse dallo studio fotografico Fabio Alessandro Ruggeri
Via Janello Torriani 18/b - Cremona (www.fabioalessandroruggeri.com)

 


MISSIONARI SAVERIANI
Padre Brioni dalla Sierra Leone:
«Tutto il paese è sotto la cappa
dell'immane tragedia di Ebola»
Oltrepassate le 500 vittime

 
In una accorata mail giunta domenica 14 settembre padre Luigi Brioni, missionario saveriano in Sierra Leone, racconta la tragica situazione dell'epidemia di Ebola: «Tutto il Paese - scrive il religioso di origini cremonesi - è ormai sotto la cappa di questo male e di questa tragedia che ormai ha oltrepassato le 500 vittime in poco più di tre mesi, mentre i casi positivi non danno segno di fermarsi e neppure di rallentare».
 
Nella foto padre Brioni a un posto di blocco della polizia


13 SETTEMBRE
Oltre 180 ministranti
al convegno in Seminario
presieduto dal Vescovo:
«Come il Signore Gesù
donate la vita per amore»

 
Oltre 180 ministranti di 24 parrocchie della diocesi hanno partecipato, sabato 13 settembre, in Seminario, al consueto convegno diocesano promosso da Federazione Oratori, Centro Diocesano Vocazioni e ufficio per il culto divino dal titolo «Buoni come il pane». Dopo l'accoglienza dei singoli gruppi nel grande cortile centrale, si è svolta la preghiera presieduta in chiesa dal vescovo Dante. La storia del pane con i suoi quattro elementi essenziali - frumento-farina, acqua, lievito e sale - ha caratterizzato la celebrazione curata da don Marco D'Agostino e animata nel canto da don Graziano Ghisolfi.
 

Photogallery:

 


PIZZIGHETTONE
Riaperta San Bassiano
con una Messa del Vescovo:
«Chiesa più missionaria»

 
Nel pomeriggio di venerdì 12 settembre le campane di San Bassiano a Pizzighettone hanno cominciato a suonare a distesa. Un'emozione indescrivibile per gli abitanti del nobile borgo sulle rive dell'Adda che dal dicembre 2011 hanno visto chiudere la loro antica chiesa parrocchiale per gravissimi problemi strutturali. Tre anni di intensi lavori iniziati dall'allora parroco don Vilmo Realini e proseguiti dal successore don Enrico Maggi che hanno permesso, in modo particolare, di consolidare le volte della navata centrale e di realizzare una nuova copertura. Il cantiere continuerà anche nei prossimi mesi con altri lavori estremamente necessari, ma la sicurezza dei fedeli è ormai più che garantita per cui la comunità pizzighettonese ha potuto riprendere possesso della sua chiesa. E proprio nella serata di venerdì 12 il vescovo Lafranconi ha presieduto una solenne Eucaristia inaugurale alla presenza di una decina di sacerdoti e di tutte le autorità del territorio, tra cui spiccavano il sindaco Carla Bianchi e il commissario straordinario della Provincia di Cremona, Gianluca Pinotti. In prima fila anche il progettista del restauro ing. Gian Ermes Massetti e il coordinatore del “Comitato per il recupero della chiesa arcipretale di San Bassiano”, avv. Erminio Mola.
 
 
 


MUSICA
Un nuovo cd di Paolo Bottini
Brani di autori cremonese
eseguiti sull'organo
della chiesa di Sant'Omobono

 
Novità discografica dalla “MVCremona” di Marcello Villa. Si tratta di una monografia dedicata al settecentesco organo della chiesa di S. Omobono in Cremona registrata dall’organista cremonese Paolo Bottini. Il repertorio scelto riguarda esclusivamente musica di autori cremonesi “dal 2014 al Cinquecento”, come recita il sottotitolo del c.d., e comprende composizioni di Bottini stesso scendendo fino a Marc’Antonio Ingegneri (maestro di cappella del Duomo di Cremona nel Cinquecento e precettore di Claudio Monteverdi), passando per autori noti e meno noti (don Dante Caifa, Federico Caudana, Amilcare Ponchielli, Vincenzo Petrali, Girolamo Barbieri, Saverio Galli, Pietro Chiarini, Giacomo Arighi, Giuseppe Gonelli, Tarquinio Merula, Niccolò Corradini).
 


2014/2015
Messaggio del Vescovo
per il nuovo anno pastorale
Spazio alla verifica
e allo slancio missionario

 
Pubblichiamo integralmente il messaggio del vescovo Dante alla diocesi per il nuovo anno. Come già annunciato precedentemente non ci saranno nuove linee pastorali, la comunità ecclesiale sarà chiamata ad un'attenta verifica su alcuni ambiti specifici (giovani, famiglia, catechesi) e a un rinnovato slancio missionario.

1. Per l’anno pastorale che va ad iniziare non intendo presentare delle indicazioni per nuove Linee pastorali per questi motivi:

  • nelle Linee pastorali degli anni precedenti – che hanno ruotato per alcuni anni attorno al tema dell’Iniziazione cristiana con l’intento di richiamare la consapevolezza e la serietà del cammino per diventare discepoli di Gesù, e poi attorno al tema dell’educazione – ci siamo proposti obiettivi che richiedono di essere ancora costantemente perseguiti;
  • il tema “Educare alla vita buona del Vangelo”, proposto dalla CEI a livello nazionale per il secondo decennio del duemila, costituisce un percorso pienamente in linea con quanto proposto a livello diocesano in questi ultimi anni.

Inoltre si tratta di continuare nella stessa linea in vista del Convegno Ecclesiale Nazionale che si terrà a Firenze nei giorni 9-13 novembre 2015 sul tema “In Gesù Cristo il nuovo umanesimo”.

 


MONS. LAFRANCONI
Messaggio del Vescovo
per i cristiani perseguitati:
«Settembre è tempo di feste
ma è anche il tempo dei martiri»

 
In un breve messaggio alla diocesi il vescovo Dante riflette sulle tante feste degli oratori e di insediamento dei nuovi parroci che costellano il mese di settembre. Eventi di gioia e di fede che striderebbero non poco se, al loro interno, non fosse contemplata una incessante preghiera per i cristiani perseguitati in molte parti del mondo - soprattutto in Iraq, Siria, Nigeria - oltre a una fattiva solidarietà che sgorga da un'austerità di vita che bandisce ogni spreco inutile. Di seguito pubblichiamo il messaggio integrale del presule.

 

Tempo di feste

Sono le feste degli Oratori che segnano il passaggio tra le iniziative estive (Grest e Campi-scuola) e la ripresa delle attività pastorali scandite da percorsi catechistici, formativi, associativi. La partecipazione, in genere, numerosa sta a dire che gli Oratori costituiscono un punto di riferimento per giovani e adulti, per i ragazzi e le loro famiglie. Occorre salvaguardarne insieme la preminente funzione educativa. Insieme vuol dire che genitori e catechisti, sacerdoti e suore, allenatori sportivi e animatori si propongano intenzionalmente di collaborare per accompagnare la crescita di quanti daranno fisionomia alla società di domani. E anche alla Chiesa, nella sua concreta configurazione di tante comunità che sul territorio testimoniano la vitalità del Vangelo e la continuità del compito missionario affidato da Gesù Cristo ai suoi discepoli.

 


11 SETTEMBRE
Assemblea degli oratori
Focus sul tema dell'anno,
sul fenomeno del sexting
e della sicurezza dei luoghi

 
Un buon numero di sacerdoti e di educatori hanno partecipato, giovedì 11 settembre, alla terza assemblea diocesana degli oratori promossa dalla F.O.Cr. in Seminario. Occasione propizia per conoscere i diversi sussidi e proposte che l'équipe guidata da don Paolo Arienti ha preparato per il nuovo anno intitolato «Buono come il pane» e per approfondire due temi tra loro lontani, ma molto attuali: il fenomeno del cyberbullismo e le problematiche relative alla sicurezza negli oratori.
 

Audio:

 
Notizie correlate:
 


MUSICA SACRA
On-line le partiture
per il Convegno delle corali
del 18 ottobre in Seminario
Necessario segnalare le presenze

 
Si terrà nel pomeriggio di sabato 18 ottobre, presso il Seminario vescovile di Cremona, il Convegno diocesano delle Scholae Cantorum. L’appuntamento è per le 15.30: dopo la preghiera iniziale interverrà mons. Giuseppe Liberto (in foto), direttore emerito della Cappella Musicale Pontificia “Sistina”. Conclusione con i Primi Vespri cantati da tutti i coristi presenti: già disponibili le partiture. Necessario segnalare per tempo la presenza di ogni coro.

Vespri Convegno Scholae Cantorum (pdf)

Partiture polifoniche (pdf)

 


10 SETTEMBRE - CURIA
Presentato il primo festival
organistico internazionale
dedicato a Tarquinio Merula

 
Presentazione ufficiale per la prima edizione del Festival Organistico Internazionale "Tarquinio Merula" mercoledì 10 settembre presso la Curia vescovile di Cremona. La rassegna, che tra ottobre e novembre prevede concerti e momenti culturali in diverse chiese della diocesi grazie al prezioso supporto della Fondazione Giovanni Arvedi-Luciana Buschini, è promossa dalla Scuola diocesana di musica sacra “D. Caifa” e dall’associazione Marc’Antonio Ingegneri in occasione del 30esimo dell’organo Mascioni della Cattedrale.

In foto, da sinstra: Codazzi, don Rasoli, don Ferri e Ruggeri 

Contributi audio (mp3):

 


DAL 23 SETTEMBRE AL 5 OTTOBRE
Al Santuario di Caravaggio
una mostra per far riflettere
sul «Miracolo della vita»

 
Un viaggio per andare all’origine dell’esistenza umana, per approfondirne il significato e il mistero. Questo il senso della mostra “Il miracolo della vita” che dal 23 settembre al 5 ottobre sarà visitabile al Santuario S. Maria del Fonte di Caravaggio.

Scarica la locandina



CURIA - AVVISO AI PARROCI
Entro il 30 settembre
presentazione in Comune
della dichiarazione IMU-TASI
L'elenco degli immobili
esenti e non esenti

 
Pubblichiamo una nota dell'economo diocesano, mons. Carlo Abbiati, relativa alla dichiarazione IMU TASI da presentare entro il 30 settembre 2014.

Tutte le parrocchie e gli altri enti ecclesiastici devono presentare entro il 30 settembre 2014 la dichiarazione IMU TASI, che per il contribuente è la base per determinare l’imposta dovuta e per l’Amministrazione Comunale lo strumento per verificare la corretta applicazione delle norme. Devono essere indicati tutti gli immobili posseduti: terreni e fabbricati, siano essi esenti o imponibili.

 


DOMENICA 7 SETTEMBRE
La Giornata del Creato
alla Fattoria della Carità
con i simpatici asinelli
del progetto "Isla de Burro"
Intervento di don Bignami

 
È stato un flusso costante e continuo di persone, con molte famiglie con bimbi anche piccolissimi, quello che ha fatto tappa, nella giornata di domenica 7 settembre, alla Fattoria della Carità di Cortetano per celebrare la “Giornata per la salvaguardia del creato 2014”. Protagonisti principali della giornata sono stati i tredici asinelli del progetto “La Isla de Burro” che hanno dato piena dimostrazione del benessere che le attività e le relazioni con loro possono generare.
 

Photogallery della Giornata



PIZZIGHETTONE
Alla festa dell'oratorio
storie di sport e fede
con il libro "Un assist dal cielo"
e gli interventi di don Chiampo
e del calciatore Tacchinardi

 
Sport e fede protagonisti la sera di sabato 6 settembre all'oratorio San Luigi di Pizzighettone. L'occasione è stata la presentazione del libro "Un assist dal cielo - Storie di campioni convocati dal Signore", edito da Elledici, la casa editrice dei salesiani. L'incontro, organizzato nell'ambito della Festa dell'Oratorio, ha visto intervenire l'autore, il giornalista Lorenzo Galliani. In collegamento telefonico don Luigi Chiampo, grande atleta degli anni '80, e non è mancata pure una intervista a Alessio Tacchinardi, l'ex calciatore della Juventus e della Nazionale.

In foto Lorenzo Galliani (a sinistra) e Mauro Taino

 


PASTORALE GIOVANILE
«Traiettorie di sguardi»
il percorso per 20/30enni
quest'anno dedicato al cibo
in concomitanza con Expo

 
Un cono che invece di una palla di gelato ha il globo terrestre. È questa l’immagine che caratterizza l’edizione 2014/2015 di Tds (Traiettorie di sguardi), il progetto di formazione ideato e realizzato dalla Diocesi attraverso l'Ufficio di pastorale giovanile e la parrocchia del Maristella per i giovani 20/30enni della città e non solo. “Enjoy your meal. I giovani e il cibo” lo slogan di questo nuovo percorso che, prendendo spunto da Expo, offrirà parecchie occasioni di riflessione a partire dal tema del cibo. Gli incontri, di cadenza mensile, prenderanno avvio il 19 ottobre con “Grigliata mista”: ad aiutare la riflessione su bisogni, desideri e piaceri saranno il prof. Giorgio Prada, pedagogista della Bicocca, e don Bruno Bignami, docente di Teologia morale e presidente della Fondazione Mazzolari di Bozzolo.
 


PIZZIGHETTONE
Al Santuario del Roggione
annunciata dal Vescovo
la nascita dell'unità pastorale
tra le 5 parrocchie rivierasche

 
Cinque parrocchie in un unico Comune – quello di Pizzighettone – d’ora in poi riunite anche in unità pastorale. L’annuncio ufficiale la sera di giovedì 4 settembre nel Santuario del Roggione (l’ultima parrocchia aggregata) da parte del vescovo Lafranconi che, incontrando i consigli pastorali delle diverse comunità, ha spiegato le ragioni di questa scelta e anche alcune modalità operative. Ha fatto seguito un momento di ulteriori chiarimenti, in particolar modo focalizzato sulla decisione del Vescovo di non far più risiedere a Roggione un sacerdote, ma la comunità religiosa delle Figlie dell'Oratorio, che diventeranno punto di riferimento proprio per il gruppo di preti che, pur in residenze diverse, abiteranno tutti e tre nel capoluogo pizzighettonese.

Photogallery dell'incontro

 


CARITAS CREMONESE
Alcune case parrocchiali
aperte all'accoglienza
dei profughi del Nord Africa
Chiesa sempre in prima linea

 
Rimane critica in Italia la situazioni dei profughi del Nord Africa: il flusso dei migranti sbarcati sulle nostre italiane è praticamente giornaliero. Per questo la macchina organizzativa del Viminale, attraverso le Prefetture, rinnova l’appello per l’accoglienza. In prima linea la Chiesa Cremonese che già da tempo ha offerto ospitalità ai rifugiati presso la Casa dell’Accoglienza di Cremona. Ma i posti non sono ormai più sufficienti e, grazie anche a una sempre maggiore sensibilizzazione delle comunità, diverse parrocchie hanno aperto le proprie porte. Ecco dove.
 


DIOCESI E UNIVERSITA' CATTOLICA
Già una decina, e molte donne,
gli iscritti al corso socio-politico
Un particolare invito rivolto
a tutti i consiglieri neoeletti

 
Sono già una decina, in gran pante giovani donne della città di Cremona, le prime iscritte alla quarta edizione del corso di alta formazione all’impegno sociale e politico promossa della Diocesi di Cremona, attraverso dall’Ufficio per la Pastorale sociale e del lavoro, insieme all’Università Cattolica del Sacro Cuore. Tra i neo iscritti non manca neppure un neolauretato alla Bocconi e uno studente della Statale di Milano, entrambi giovani del Cremonese.

La locandina della proposta (php)

La brochure con il programma del corso e la scheda d'iscrizione

 


CENTRO DIOCESANO VOCAZIONI
Da settembre in Seminario
i percorsi di discernimento
Ideato un nuovo itinerario
per gli adolescenti

 
Riprendono con qualche novità le iniziative proposte dal Centro diocesano vocazioni, guidato da don Marco d’Agostino, per aiutare ragazzi e giovani a vivere un cammino di verifica e discernimento sulla propria vita. Accanto ai percorsi “Corri avanti” per i 18enni, “Chi cerca è trovato” per i giovani e “Svitati per Dio” per gli adolescenti, quest’anno vi sarà anche la possibilità di un ulteriore “Cammino vocazionale adolescenti”. Non manca poi la proposta mensile di adorazione a S. Girolamo.
 


INIZIAZIONE CRISTIANA
Da settembre al via i corsi
per gli accompagnatori
con i moduli C e F, da gennaio
si prosegue con quelli E e D
Disponibili in Focr le nuove guide

 
Con il mese di settembre riprendono gli incontri formativi degli accompagnatori dei percorsi di Iniziazione cristiana: un progetto organico, quello elaborato a partire nel 2010, che si sviluppa su sei moduli  che presentano il progetto diocesano e i relativi “Quaderni attivi” e “Guide”. A settembre saranno proposti i moduli C e F, da gennaio 2015 i moduli E e D. Già disponibili presso la Federazione Oratori Cremonesi la terza edizione della guida per il primo tempo e la seconda di quella per il secondo tempo, con la revisione degli incontri dell’itinerario dei ragazzi e il rifacimento del percorso dei genitori.
 


ANNIVERSARI
Il «tributo» della diocesi
alla prima guerra mondiale
Circa cento preti richiamati
come cappellani militari

 
Il 3 settembre di cento anni fa veniva eletto Benedetto XV, il Pontefice che visse in prima persona la Prima Guerra Mondiale, un conflitto sanguinoso che causò milioni di morti e un nuovo assetto politico e sociale dell'Europa. L'occasione è data per ricordare che anche la diocesi di Cremona ha pagato un prezzo alto in quella guerra che l'Italia iniziò a combattere un anno dopo: basta ricordare il gran numero di preti chiamati sotto le armi e inviati al fronte, come cappellani, o di supporto negli ospedali militari. Ricorda don Andrea Foglia in suo preciso e articolato contributo nel libro "Il Novecento" della collana "Storia di Cremona" edito dalla Banca Cremonese: «Già nei primi mesi del 1915 erano partiti subito 25 sacerdoti (in gran parte vicari coadiutori, ma anche un parroco e il vicerettore del Seminario, don Ernesto Favagrossa, oltre ai sei chierici di Teologia e quattordici di Filosofia); alle fine dello stesso anno, 1915, partivano altri sei preti, mentre nel 1916 ne venivano richiamati, in due tornate, altri 64, tra cui anche due parroci, un professore di Seminario (don Ambrogio Squintani, futuro rettore e poi vescovo di Ascoli Piceno) e il rettore dell'Istituto Sordomuti, don Carlo Macchini».
 
Nella foto don Mazzolari celebra per i soldati


FINO AL 27 SETTEMBRE
Scuola di musica sacra
Dal 15 settembre le iscrizioni
ai corsi del nuovo anno
presso la sede di Cremona

 
Da lunedì 15 a sabato 27 settembre saranno aperte le iscrizioni ai corsi della Scuola diocesana di musica sacra “D. Caifa”. I corsi riguardano le materie di base (Pianoforte e Teoria e solfeggio) cui si aggiungono gli indirizzi specifici in Organo liturgico, Organo principale, Armonia, Accompagnamento, Animazione liturgica, Direzione di coro, Canto gregoriano e Organaria.

Scarica il modulo di iscrizione

 


PASTORALE DELLA SALUTE
Da settembre due corsi
per operatori e volontari
alla casa di cura S. Camillo
e all'Ospedale di Cremona

 
Con l’inizio del nuovo anno pastorale si rinnovano le proposte dell’Ufficio diocesano per la pastorale della salute rivolte a quanti operano accanto agli infermi. In particolare a settembre presso la clinica S. Camillo prenderà avvio il secondo corso di formazione per volontari che stanno accanto ai malati al termine della vita. Da ottobre, invece, all’Ospedale Maggiore di Cremona sarà offerta un’opportunità per ricercare il senso nella sofferenza, in particolare attraverso la logoterapia e l’analisi esistenziale dello psichiatra Frankl.
 


ETICA E SOCIETA'
La lettera di un padre
allo scienziato Dawkins
che ha definito «immorale»
partorire un bimbo down:
«Sara? Un dono pazzesco»

 
Mettere al mondo un bambino con la sindrome di Down è "immorale" secondo lo scienziato Richard Dawkins, che lo ha twittato aggiungendo un consiglio shock a una madre: «Abortisci e prova di nuovo». La frase ha scatenato violente polemiche sul social network e Dawkins alla fine si è scusato dicendo: «Ho solo detto quello che farei io». A questo «luminare della scienza» risponde con una lettera il papà di Sara, bambina down di sei anni.
 
Carissimo dott. Dawkins,
                                        sono il papà di Sara, bimba con sindrome di Down che dopodomani compirà sei anni e le scrivo per invitarla alla sua festa di compleanno. Forse lei che ha dichiarato che è immorale non abortire un bimbo Down, resterà stupito e si chiederà cosa ci sarà mai da festeggiare, ma è proprio per questo che mi permetto di invitarla. Sbaglierò, ma ho la sensazione che lei abbia un estremo bisogno di sperimentare cosa è «festa» nella vita delle persone.
 


DAL 10 AL 16 AGOSTO A KINSHASA
Il beato Spinelli presto Santo?
In Congo istruito un processo
su un fatto miracoloso
attribuito al fondatore
delle Suore Adoratrici

 
Per le Suore Adoratrici di Rivolta d’Adda questo agosto è stato un mese particolarmente importante: si è svolto, infatti, in Congo il processo diocesano sulla guarigione straordinaria di un neonato, avvenuta nel 2007, e attribuita all’intercessione del fondatore dell’Istituto religioso, il beato don Francesco Spinelli. Nelle prossime settimane tutta la documentazione giungerà in Vaticano, dove sarà consegnata al card. Angelo Amato, prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi.

In foto la Commissione insieme a Francesco e i genitori

 


PELLEGRINAGGIO UNITALSI
La testimonianza dei giovani
volontari a Lourdes:
«Dopo questa esperienza
nulla sarà più come prima»

 
A Lourdes i miracoli accertati dal «Bureau Médical» sono attualmente 69. Un numero infinitamente minore rispetto a quei prodigi nascosti che pur non essendo straordinari agli occhi del mondo, sono invece opera di Dio. I più numerosi riguardano gli ammalati nel corpo e nello spirito;  a decine ripetono la stessa disarmante confessione: «Sono arrivato a Lourdes per invocare la guarigione, ma dinanzi alla grotta ho chiesto solo di accettare la volontà di Dio». Si può forse formulare una preghiera del genere senza una potente ispirazione divina? Ma c'è un secondo tipo di miracoli, quelli che riguardano i ragazzi. Le giovani generazioni, da qualche anno, hanno occupato massicciamente il santuario francese con il loro entusiasmo e la loro freschezza, con quel profondo desiderio di radicalità che si sente solo ad una certa età. Sono tantissimi, di ogni nazionalità. La mattina li trovi sull'Esplanade a spingere carrozzine e di notte inginocchiati dinanzi alle roccia di Massabielle a contemplare la statua di Maria recitando il Rosario. Un'esperienza simile l'hanno fatto anche una trentina di ragazzi di Cremona che dal 7 al 13 agosto hanno partecipato, come dame e barellieri, al pellegrinaggio regionale dell'Unitalsi. «È un'esperienza che ti cambia nell'intimo del cuore. A chi ce lo raccontava non volevamo credere, ma adesso che lo abbiamo vissuto vogliamo dirlo a tutti».
 
Nella foto i giovani volontari cremonesi a Lourdes
 
 


INTERVISTA
La forte testimonianza
del siriano Samaan Daoud
di fede greco-cattolica:
«L'Europa non ci dimentichi»

 
«Un vero cristiano deve pensare a suo fratello!». Un auspicio che suona come un vero e proprio grido d’aiuto, quello di Samaan Daoud, cristiano di Damasco di professione guida turistica. Negli anni ha accompagnato tanti pellegrini sulle orme di san Paolo e di Abramo. Dal settembre 2011, dopo l’evento della cosiddetta “primavera araba”, ha iniziato a osservare la situazione cristiana in Siria, studiando gli sviluppi della guerra nel Medio Oriente e concentrandosi in particolar modo sulla situazione dei discepoli di Cristo, che negli ultimi anni, nel suo Paese, sono passati dal 9 al 5% della popolazione.
 


IL 6 AGOSTO 1978 LA SCOMPARSA
Beatificazione di Paolo VI
Pellegrinaggio a Roma
dal 17 al 20 ottobre
Iscrizioni alla Profilotours

 
Il 6 agosto 1978 nella residenza estiva di Castel Gandolfo Papa Paolo VI rendeva l'anima a Dio dopo quindici anni di eroico e sofferto Pontificato. Giovanni Battista Montini, nato a Concesio il 26 settembre 1897, dopo aver servito la Chiesa per lungo tempo nella Segreteria di Stato, fu nominato, da Pio XII, arcivescovo di Milano e metropolita di Lombardia. Il 21 giugno 1963 i cardinali lo scelsero come successore di Giovanni XXIII. Paolo VI, venerabile dal 20 dicembre 2012, dopo che Benedetto XVI ne ha riconosciuto le virtù eroiche, sarà beatificato il prossimo 19 ottobre in piazza San Pietro da Papa Francesco. E proprio in occasione di questa importante celebrazione il Segretariato diocesano pellegrinaggi, con il supporto logistico dell'agenzia Profilotours, organizza un viaggio a Roma dal 17 al 20 ottobre.
 


CON PROFILOTOURS
Dal 29 settembre al 4 ottobre
pellegrinaggio diocesano
nell'incantevole isola di Malta
Sulle orme di Paolo di Tarso
Al via le iscrizioni

 
Da lunedì 29 settembre a sabato 4 ottore il Segretariato diocesano pellegrinaggi, diretto da don Roberto Rota, grazie al supporto organizzativo dell'agenzia Profilotours, organizza un intenso itinerario spirituale a Malta, sull'orme di San Paolo. L'apostolo delle genti naufragò dinanzi all'incantevole isola del Mediterraneo durante il suo trasferimento a Roma per essere guidicato dall'imperatore. Il pellegrinaggio diocesano permetterà di visitare i luoghi in cui passò l'intrepido annunciatore del Vangelo, in modo particolare la baia che gli raggiunse a nuoto insieme agli altri passeggeri della nave colata a picco, la grotta dove secondo la tradizione soggiornò per tre mesi e la Cattedrale di Mdina (vecchia Capitale) che sorge sulla casa del procuratore romano Publio che si convertì al Cristianesimo. Previste anche tappe a La Valletta, nell'isola di Gozo e Cottonera, località legata ai Cavalieri di Malta. Informazioni e prenotazioni presso l'agenzia Profilotours (piazza S.A.M. Zaccaria 2 - tel. 0372 460592 - www.agenziaviaggiprofilotours.com).
 


VIA BRESCIA
Cinque frati salutano Cremona
Il padre guardiano fra Attilio
guiderà il convento milanese
di Santa Maria degli Angeli

 
Alla fine di agosto «massiccio» cambio della guardia al convento dei frati cappuccini di via Brescia a Cremona. Ben quattro religiosi sono stati destinati dal superiore provinciale ad altro incarico: il padre guardiano fra Attilio Defendenti andrà a guidare l'importante convento di Santa Maria degli Angeli a Milano (dove ha sede il noviziato e un importante centro culturale), fra Umberto Cuni Berzi diventerà superiore del convento «San Francesco d'Assisi» di Oreno di Vimercate, fra Massimo Taglietti farà parte della comunità francescana di Lovere, fra Andrea Cova di quella di Arco di Trento e fra Gabriele Sacchini (originario di Torre de' Picenardi) andrà a dare man forte ai confratelli del santuario della Madonna della Fontana di Casalmaggiore. Al loro posto giungeranno: fra Damiano Ferrario, provenienti dal convento di Albino, che sarà il nuovo padre guardiano, fra Angelo Castronovo dal vicino convento di Crema, fra Samuele Ossola e fra Raffaele Orlando dallo studentato di Venezia. Proprio quest'ultimo religioso è stato ordinato sacerdote lo scorso 7 giugno dal vescovo Lafranconi nel santuario mariano di Caravaggio. Confermati nel loro incarico cremonese: fra Matteo Trezzi, fra Costanzo Natali, fra Giorgio Peracchi e fra Gianfranco Gatti.
 
Nella foto l'interno della chiesa di via Brescia e nel riquadro fra Attilio


COMUNICATO UFFICIALE DI ODL
Rimandato nell'estate 2015
il pellegrinaggio in Terra Santa
dei giovani della Lombardia
Don Arienti: «Scelta difficile»

 
In ragione delle persistenti situazioni di criticità che coinvolgono la Terra Santa e che hanno causato centinaia di morti, ODL (Oratori della Lombardia) ha ritenuto di dover sospendere il primo dei pellegrinaggi regionali previsti per agosto (7-14 agosto) al quale avrebbero dovuto partecipare una novantina di giovani cremonesi guidati da don Paolo Arienti. «Prendiamo atto della drammatica situazione e della difficoltà di molti di partecipare serenamente all’esperienza - si legge nella nota ufficiale -. Il rammarico è forte e il pensiero va non solo ai giovani che rinunciano ad una esperienza di fede e di condivisione significativa, ma soprattutto alle popolazioni coinvolte in un conflitto che tutti speriamo abbia presto termine, perché pace e dialogo si riaffaccino con convinzione nella terra di Gesù».
 


NOTA DI DON ROBERTO ROTA
Forte appello a continuare
ad andare in Terra Santa
anche per sostenere i cristiani
A marzo col vescovo Dante
il pellegrinaggio diocesano

 
Pubblichiamo integralmente una nota di don Roberto Rota, responsabile del Segretariato diocesano pellegrinaggi, sull'importanza di continuare a partecipare a viaggi in Terra Santa. Oltre ad essere un importante aiuto spirituale e anche una imprescindibile forma di sussistenza per le popolazioni locali, soprattutto cristiane, che sempre più stanno diminuendo. Proprio dal 26 febbraio al 5 marzo 2015 la Chiesa cremonese, con il suo vescovo Dante, si farà pellegrina nei luoghi in cui il Figlio di Dio si è fatto uomo.

La situazione del Medio Oriente è da sempre precaria: i paesi che lo compongono sono a prevalenza arabi ma con sostanziali e profonde differenziazioni sia religiose sia politiche: alcuni schierati con l'Occidente (come l'Arabia Saudita e la Giordania), altri contrapposti a motivi di intricate vicende storiche, economiche e sociali, che spesso sfociano in guerre sanguinose, come quella che si sta combattendo in Siria e di cui nessuno oggi parla più.

 


I DATI 2013/2014
Oltre l'84% degli studenti
segue l'ora di religione
Don Anselmi (ufficio scuola):
«Puntiamo a fare laboratori
di cultura e umanità»

 
Saranno 172 gli insegnanti di religione (di questi 45 sacerdoti) che il prossimo anno scolastico opereranno nelle scuole – statali e paritarie – presenti sul territorio diocesano. Un servizio culturale fondamentale anche a fronte del numero degli alunni che si avvalgono dell’ora di religione: 38.751 tra bambini e ragazzi. Minima la flessione registrata tra il 2013 e il 2014: il calo è stato dell’1%. E proprio in questi giorni l'ufficio diocesano di pastorale scolastica, diretto da don Claudio Anselmi, sta procedendo alle nomine dei docenti, anche attraverso degli incontri personali attraverso i quali ricordare gli aspetti fondamentali del proprio servizio alla scuola e alla comunità cristiana.
 


CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA
Atto di matrimonio
Tolta la distinzione
tra figli legittimi e naturali
On line il nuovo modulo

 
L’entrata in vigore della legge 10 dicembre 2012, n. 219 e del decreto legislativo 28 dicembre 2013, n. 154 ha eliminato dall’ordinamento civile le residue distinzioni tra figli legittimi e figli naturali, affermando il principio dell’unicità dello stato giuridico dei figli, a prescindere dal fatto di essere nati in costanza o meno di matrimonio. Nel recepimento dell’indicata novella, è stato aggiornato il Modulo XV «Atto di matrimonio» che sostituisce il corrispondente formulario inviato dal Segretario Generale ai membri della CEI con lettera del 30 novembre 2010, prot. n. 866/2010.
 
 


MERCOLEDì 30 LUGLIO
«La scuola cattolica risorsa
della Chiesa per la società»
Nella nuova nota della CEI
l'appello per una reale parità

 
«La scuola cattolica costituisce un valore per tutti i cittadini e non solo per i cattolici». È quanto si legge nella Nota pastorale «La scuola cattolica risorsa educativa della Chiesa locale per la società», diffusa mercoledì 30 luglio dalla Commissione episcopale per l’educazione, la scuola e l’università della Conferenza episcopale italiana per «aggiornare lo sguardo della comunità ecclesiale sulla presenza della scuola cattolica nel nostro Paese», ad oltre trent’anni dal precedente documento pastorale della Cei su «La scuola cattolica, oggi, in Italia» (1993).
 


VITA CONSACRATA
Annuncio e contemplazione
La singolare esperienza
delle Piccole Suore di Gesù
dal 2011 a Longardore

 
Vestono un abito ruvido, che assomiglia ad un sacco, sotto uno scapolare che rivela la loro profonda devozione alla Madonna del Carmelo. Vivono di nulla, viaggiano in autostop, non accettano denaro, piuttosto preferiscono ricevere del cibo che se avanza è subito distribuito ai poveri. In tutto il mondo sono in 18: 12 donne e 6 uomini.  I «Piccoli Frati e le Piccole Suore di Gesù e Maria», «un associazione pubblica di fedeli in vista di diventare un istituto religioso di diritto diocesano» (così recita il decreto di approvazione di mons.  Staglianò, vescovo di Noto, città in cui si trova la Casa Madre) nata nel 1999 da un'intuizione di fra Volantino Verde, al secolo Corrado Giunta, è presente a Cremona, con un gruppo di suore nell'ex canonica di Longardore, dal 2011.
 


DIARIO DI UN OPERATORE CARITAS
Una giornata in carcere
di un'estate senza afa
Tra speranze e angosce
e tanta voglia di riscatto

 
In Italia c'è qualcuno che decisamente non si è lamentato se luglio è sembrato novembre: i carcerati. Già, perché se piove un giorno sì e l’altro pure quando sei al mare nell’unica settimana di ferie che ti puoi permettere, ti arrabbi e non poco, ma se sei rinchiuso in una cella che quando picchia il sole diventa un forno, allora quella pioggia la vedi come provvidenza. Per il resto, nelle patrie galere, nulla di nuovo e luglio senza afa è l’unica novità positiva da segnalare.
 


3 AGOSTO 1914 - 3 AGOSTO 2014
Cent'anni fa la scomparsa
di mons. Geremia Bonomelli
Eventi culturali e spirituali
per ricordare in diocesi
il grande vescovo bresciano

 
Il 3 agosto 1914, esattamente cento anni fa, moriva mons. Geremia Bonomelli, vescovo di Cremona dal 1871 all'anno della sua scomparsa. Un lungo episcopato a cavallo di due secoli, momento appassionante per la vita di una Chiesa italiana che proprio in quegli anni stava cercando di superare la situazione di stallo del non expedit e del sospetto che lo stato italiano nutriva ancora per lei. Se la grande politica dovrà attendere ancora molti anni per giungere alla “conciliazione”, le iniziative locali non mancavano di sorgere a livello culturale e caritativo. Bonomelli si situa personalmente al centro di una vastissima rete di conoscenze ecclesiali e assolutamente laicali, nella posizione personale di un cattolico liberale e in quella pubblica del vescovo.
 


2014/2015
Già disponibile il calendario
con gli appuntamenti diocesani
Elencati mese per mese
tutti gli eventi pastorali

 
È già possibile scaricare in pdf il calendario del nuovo anno pastorale 2014-2015 (da settembre 2014 ad agosto 2015), che evidenzia date e celebrazioni e segnala iniziative utili alle comunità parrocchiali e alle aggregazioni laicali della diocesi. Non tutte le attività e le proposte diocesane sono riportate nel calendario: è bene quindi consultare frequentemente il nostro portale quotidianamente aggiornato.
 
 
 
 


NOTIZIE LIETE
La bella storia di Ogbemudia
giovane studente nigeriano
volontario in Caritas
In prima linea nell'accoglienza
dei rifugiati del Nord Africa

 
Ogbemudia Obayuwana, originario della Nigeria, è uno dei dieci ragazzi che stanno svolgendo l'Anno di Volontariato Sociale presso la Caritas cremonese. È arrivato in Italia, insieme al fratello più piccolo, nel 2010, per ricongiungersi ai genitori che da tempo risiedono nel nostro Paese: la madre è operaia in fabbrica e il padre è giornalista, ora in attesa di occupazione. Il ragazzo, 24 anni, frequenta la facoltà di Economia Aziendale presso la sede cremonese dell'Università Cattolica e contemporaneamente si sta preparando a diventare cristiano. Tra le sue mansioni anche l'accoglienza dei profughi dell'Africa giunti in maniera fortunosa sulle coste della Sicilia.
 


CAMMINO NEOCATECUMENALE
Giovanna e Ignazio Contini
dal 2006 missionari in Georgia:
«Grazie a questa esperienza
abbiamo sperimentato
la misericordia di Dio»

 
Sono partiti per la Repubblica della Georgia (ex Unione Sovietica) nel giugno 2006 senza conoscere una parola della lingua locale e lasciando tutto quello che avevano costruito in tanti anni di duro lavoro, hanno vissuto in prima persona l'invasione russa del 2008 per il controllo dell'Ossezia del Sud e dell'Abcasia, testimoniano la loro fede in un ambiente prevalentemente ortodosso che teme il proselitismo cattolico. Le tante difficoltà non spaventano Giovanna e Ignazio Contini, una delle tre famiglie cremonesi «in missione» del Cammino Neocatecumenale, l'itinerario di riscoperta del battesimo ideato da Kiko Arguello oltre cinquant'anni fa e presente in tutto il mondo. E se i Contini sono stati inviati nell'ex repubblica sovietica, Silvia e Palmiro Capelli hanno ricevuto il mandato di annunciare il Vangelo in Finlandia, mentre per Paolo e Chiara Merlini la destinazione è stata Vienna, capitale dell'Austria.
 


MEDIA E PASTORALE GIOVANILE
On line la terza puntata
della trasmissione Pixel
dedicata al «viaggio»

 
Dopo “le relazioni” e “il coraggio”, è “il viaggio” il tema al centro della terza puntata di “Pixel. Giovani ad alta definizione”, la trasmissione pensata per i 20-30enni on line sul canale otrinuovi di youtube. Ad affrontare la tematica sotto esame Ernesto Galli della Loggia e una giovane che quotidianamente si mette in viaggio per raggiungere l’università.

Guarda la terza puntata

Archivio:



SOSTEGNO ALLA CHIESA
Nella parrocchie volontari
che sensibilizzino sull'8xmille
Ecco le destinazioni
dei contributi del 2013

 
Tempo di crisi e di risorse che si assottigliano, eppure aumentano le offerte per il sostentamento dei sacerdoti: ben il 3,7%. Il dato è emerso in un recente convegno tenuto a Bari e durante il quale si è fatto il punto sulla generosità degli italiani verso la comunità ecclesiale. «Dopo un lungo periodo di diffidenza e di distacco - afferma don Massimo Calvi, responsabile del servizio diocesano per il sostegno economico alla Chiesa – i fedeli si stanno riavvicinando ai loro pastori e questo è certamente dovuto anche all’impegno di trasparenza e di essenzialità portato avanti da Papa Francesco». Ma sono ancora tante le cose che gli italiani non sanno (o non hanno capito) su questo argomento: da qui l’idea di individuare degli operatori volontari che nelle parrocchie possa aiutare a fare chiarezza. A cominciare dal fatto che porre la propria firma nella casella dell’8xmille non comporta alcun aumento delle imposte.

La ripartizione in diocesi dei contributi dell'8xmille per il 2013



SABATO 14 GIUGNO - CATTEDRALE
Don Bottesini ordinato prete
Il vescovo Dante nell'omelia:
«Ministro di misericordia
e segno di comunione»

 
Ministro di misericordia e servo della comunione. Su questi due fulcri essenziali don Matteo Bottesini, giovane diacono di Fontanella, dovrà costruire la propria identità sacerdotale. L’invito è venuto dal vescovo Lafranconi durante la liturgia di ordinazione che si è svolta nel pomeriggio di ieri in una Cattedrale colma di fedeli, soprattutto giovani. Presenti una cinquantina di sacerdoti, tra di essi il vicario generale mons. Mario Marchesi, i superiori del Seminario (il rettore don Trevisi, il direttore spirituale don Margini e il vicerettore don D'Agostino) e il parroco della comunità di origine, don Libero Salini, visibilmente emozionato. I seminaristi diocesani, compagni di don Matteo per un tratto significativo di cammino, hanno assicurato il servizio liturgico sotto l'abile regia del cerimoniere vescovile don Flavio Meani. L'intero rito è stato tramesso in diretta su Cremona1 e sul nostro portale grazie alla sinergia tra Teleradio Cremona e l'ufficio diocesano per le comunicazioni sociali.
 

Photogellery:   parte1   parte2   parte3   parte4   parte5

LA PRIMA MESSA A FONTANELLA

 


AL CONSULTORIO DI CARAVAGGIO
Il Vescovo Dante riflette
sul Sinodo sulla famiglia:
«Occorre molta preghiera
perchè i temi in discussione
sono cruciali e complessi»

 
Nei giorni scorsi il Vescovo Lafranconi ha incontrato i soci della cooperativa «Agape» che oltre a quelli di Treviglio (Centro per le famiglie e Centro di Psicoterapia Integrato)  gestice il consultorio «Punto Famiglia», attivo dal 2008 - in convenzione con l'ASL di Bergamo - presso il santuario di Santa Maria del Fonte a Caravaggio. Il presule ha tenuto una riflessione dal titolo: «Le principali sfide della famiglia oggi: il senso dei due prossimi Sinodi della Chiesa Cattolica». Oltre ai soci - che prima dell'intervento hanno approvato approvare il bilancio consultivo del 2013 e quello di previsione per l'anno in corso - sono stati invitati anche i sacerdoti della zona pastorale prima e seconda. A fare gli onori di casa il presidente della cooperativa Agape, mons. Giovanni Buga, prevosto di Treviglio, e don Antonio Facchinetti responsabile del Consultorio caravaggino.

Ascolta la riflessione del Vescovo Dante



IL PUNTO
Nuove forme religiose
presenti in diocesi

Con «nuove forme religiose» si definisce una serie di movimenti provenienti in parte dalle cosiddette «religioni storiche». L’espressione corregge la dicitura, purtroppo ancora usata, di «sette». Si può applicare il termine «setta», che ha una connotazione negativa, solo a quelle esperienze che vanno contro le norme e le leggi fondamentali dei diritti della persona e della società. In questo senso solo certi gruppi satanici possono essere denominati tali.

TURISMO
Nuove norme per gite
e pellegrinaggi

La legge italiana regola, in virtù del federalismo, attraverso le leggi regionali l'attività turistica, alla quale sono soggette le parrocchie, gli oratori e ogni associazione o gruppo riconducibile alla realtà ecclesiale quando organizzano pellegrinaggi, viaggi, escursioni e soggiorni. La distinzione è d’obbligo per le caratteristiche e le finalità delle differenti iniziative. La normativa a cui fare riferimento, per quanto riguarda l’aspetto turistico, è la legge regionale 15 del 16 luglio 2007.

SCUOLA
Paritarie: contributo
all'educazione

Nel biennio che la Chiesa cremonese dedica alla scuola, un capitolo importante riguarda gli istituti cattolici o di ispirazione cristiana. Una presenza importante che nel corso dei secoli è stata assicurata dagli istituti religiosi e che ora vede protagonisti molti altri enti, tra i quali anche la diocesi.

TRIBUNALE
L'intervista a
don Massimo Calvi

I vescovi lombardi, riuniti per la sessione invernale al santuario di Caravaggio, hanno esaminato l'attività del tribunale ecclesiastico regionale, il quale si occupa soprattutto di nullità matrimoniali. A don Massimo Calvi, vicario giudiziale della nostra diocesi, abbiamo posto alcune domande su questo tema.

PASTORALE GIOVANILE
SU WWW.OTRINUOVI.IT

«Stento a crederci»:
On-line tutte le trasmissioni

Con la puntata dal titolo “Ma tu preghi ancora?”, andata in onda il 10 novembre sul nostro portale, si è conclusa la proposta di “STento a crederci”, il ciclo di trasmissioni web mensili ideato per i giovani in occasione dell’Anno della Fede da Focr, Ucs e Trc.

LA RIFLESSIONE
DI DON FRANZINI

Perché la Chiesa deve interessarsi di "politica"
È un’obiezione, o una domanda, che ricorre spesso oggi nel pubblico dibattito, anche nel nostro territorio: perché mai la Chiesa si interessa di politica? E su quali basi può legittimare i suoi interventi in campo sociale e politico? Non è forse altro il suo compito?

 

Diocesi on air
PAPI
 


MailingList

feed rss

facebook

Liturgia


Media
 
 
 
La Vita Cattolica Avvenire
 
In Evidenza

ATTIVITA'
DEL VESCOVO
Dante Lafranconi
FORMAZIONE E CATECHESI
Corsi e sussidi
ANIMAZIONE LITURGICA
Corsi e sussidi
CLERO DIOCESANO
Nomine ed eventi
ESTATE 2014
Iniziative e proposte
durante le vacanze
LINEE PASTORALI
Speciale
biennio 2012/2014
CALENDARIO GIORNATE MONDIALI E NAZIONALI
Tutte le date e i messaggi
ARCHIVIO
Materiali, documenti e ricordi

 
Cattedrale di Cremona
Santuario di Caravaggio
TRC - Teleradio Cremona Cittanova
NEC - Nuova Editrice Cremonese
La Vita Cattolica
Caritas Cremonese
FOCr - Federazione Oratori Cremonesi
ISSR - Istituto Superiore Scienze Religiose
delle Diocesi di Crema, Cremona e Lodi
Scuola diocesana di musica sacra
Case vacanze
ACLI Cremona
UNITALSI Cremona