Web e social media: anche Apple consiglia di “disconnettersi”

Baggio, presidente nazionale Aiart: «Primo segnale di consapevolezza»
image_pdfimage_print

«Una iniziale presa di coscienza sul fatto che vita online e vita offline rischiano un’osmosi pericolosa che porta l’uomo ad annullare spazi e condizioni necessarie della sua esistenza». Così Giovanni Baggio, presidente nazionale dell’Aiart (Associazione spettatori onlus) sull’intervento dell’amministratore delegato di Apple, Tim Cook, a proposito della “disconnessione”, secondo cui «se passi tutto il tuo tempo sul telefono, vuol dire che lo stai sprecando».

«Finalmente ci si accorge – spiega Baggio – che le problematiche da noi evidenziate in tanti corsi per genitori e docenti e denunciate più volte, anche con la ricerca “internetpatia”, non erano prese di posizione contro la tecnologia, ma frutto di una riflessione approfondita che è arrivata alla conclusione che oggi rischiamo di essere usati dalla tecnologia digitale».

Secondo il presidente dell’Aiart,«tutte le età soffrono di un consumo compulsivo, indice di una perdita del senso di ciò che stanno facendo e consumando». Quindi, è necessario che «a partire dalla scuola, si avvii una seria attività di formazione che aiuti a recuperare la dimensione pienamente umana dell’uso del digitale».

Facebooktwittermail