Unitalsi, iniziato in pellegrinaggio a Lourdes

Anche un centinaio di cremonesi hanno aderito alla tradizionale proposta di agosto
image_pdfimage_print

Il mese di agosto è sempre caratterizzato da una presenza massiccia di pellegrini lombardi al santuario francese di Lourdes. Anche quest’anno più di duecento tra dame e barellieri dell’Unitalsi, insieme a molti sacerdoti e medici, quasi centro persone bisognose di assistenza e anche altri pellegrini hanno aderito alla proposta spirituale delll’Unitalsi lombarda guidata in pellegrinaggio da mons. Giuseppe Merisi, vescovo emerito di Lodi.

Rappresentata l’intera regione, in particolare con le realtà di Mantova, Como, Busto Arsizio, Legnano, Varese, Crema e, naturalmente, Cremona.

Il gruppo della Sottosezione cremonese dell’Unitalsi conta un centinaio di persone tra malati, volontari e pellegrini. Quattro i sacerdoti: l’assistente diocesano don Maurizio, don Mario Martinengo, don Luca Bosio e don Daniele Rossi, vicario di Agnadello presente insieme a un gruppo di giovani dell’oratorio. In tutto i giovani cremonesi sono una ventina.

La partenza dei vari gruppi dalla Lombardia è stata nella serata di mercoledì 1° agosto con 8 pullman (di cui 3 attrezzati) e la mattina successiva con un aereo da Malpensa.

«Dopo il viaggio lungo la notte – raccontano i volontari cremonesi – arrivati a destinazione l’urgenza è stata fare accomodare gli amici ammalati nelle stanze loro assegnate, perché al più presto potessero mettersi a loro agio. Una caratteristica di questo pellegrinaggio, infatti, è che a dettare tempi e modi, nonostante i programmi, sono proprio le esigenze degli ammalati».

Il pellegrinaggio è quindi entrato nel vivo nel pomeriggio di giovedì 2 agosto con il “saluto a Maria”, poi la Via Crucis e il tempo per le confessioni nella chiesa di Santa Bernadette.

«Il caldo torrido – affermano ancora i volontari dell’Unitalsi cremonese – non ha fermato gli ammalati, grazie al prezioso e semplice aiuto di numerosi volontari, veterani alcuni e giovanissimi altri».

Dopo cena il saluto, in video, del presidente nazionale Antonio Diella e dell’assistente nazionale Unitalsi mons. Luigi Bressan, arcivescovo emerito di Trento. A seguire una decina di giovani che svolgono il servizio civile a Lourdes hanno offerto una toccante coreografia sul tema del pellegrinaggio: le parole della Madonna alle nozze di Cana, “Fate quello che vi dirà”.

La prima giornata di pellegrinaggio si è conclusa con la Messa per tutta la sezione lombarda dell’Unitalsi. Nell’omelia il vescovo Merisi, che accompagna i pellegrini lombardi, ha ricordato la potente intercessione di Maria e il grande esempio di santa Bernadette per il cammino di santità e l’esigenza di vivere con straordinaria passione le vicende ordinarie.

Photogallery

Programma del pellegrinaggio

Facebooktwittermail