Tre diaconi per le Chiese di Cremona, Crema e Fidenza

Il 29 settembre alle 20.30 in Cattedrale l'ordinazione di Arrigo Duranti; sabato 15 a S. Donnino quella di Francesco Mazza
image_pdfimage_print

Da sinistra: Francesco Mazza, Arrigo Duranti e Piergiorgio Fiori

Tra settembre e ottobre le Chiese di Cremona, Crema e Fidenza ordineranno ciascuna un diacono. Per questi tre giovani sarà l’ultima tappa del loro cammino verso il sacerdozio. Proprio per loro volontà – e per la prima volta – l’annuncio dell’ordinazione è stata fatta insieme con un unico biglietto, anche se le celebrazioni avranno luogo nelle rispettive diocesi. Per le comunità cremonesi l’appuntamento è per la sera di sabato 29 settembre (ore 20.30) nella Cattedrale di Cremona, quando il vescovo Antonio Napolioni ordinerà il soncinese Arrigo Duranti. Nel pomeriggio di sabato 15 settembre (ore 17) nella Cattedrale di Fidenza, sarà invece ordinato Francesco Mazza, in qualche modo cremonese d’adozione, avendo studiato in questi anni nel Seminario di via Milano. Il 20 ottobre a Crema, infine, l’ordinazione di Piergiorgio Fiori.

Biglietto di invito alle ordinazioni

In preparazione all’ordinazione, Arrigo Duranti e Francesco Mazza (che a fine agosto sono stati in Africa per visitare la realtà in cui operano i due novelli sacerdoti togolesi che hanno studiato a Cremona) hanno vissuto gli esercizi spirituali a Susa.

 

 

Arrigo Duranti

Biografia Classe 1990, Arrigo Duranti è originario della parrocchia S. Maria Assunta e S. Giacomo Apostolo in Soncino. Duranti ha vissuto l’esperienza del Seminario Minore dal 2004 al 2010 frequentando un anno il liceo Vida e successivamente l’istituto tecnico Einaudi a indirizzo sociale. Rientrato nel 2012 nella classe propedeutica, ha svolto il suo servizio pastorale presso la Beata Vergine del Roggione (Pizzighettone). In prima e seconda Teologia ha servito la comunità di Spinadesco, ha animato anche le attività del Centro Diocesano Vocazioni. In terza teologia ha prestato servizio presso la parrocchia Casalbuttano e in quarta presso comunità della Beata Vergine di Caravaggio in Cremona. Lo scorso anno ha svolto la sua esperienza pastorale presso le parrocchie Santo Stefano e San Leonardo in Casalmaggiore. Duranti fa parte dell’Unitalsi e come barelliere ha prestato il suo aiuto agli ammalati in diversi pellegrinaggi, in particolare a Lourdes.

La celebrazione Il rito di ordinazione si svolgerà durante la Messa che il vescovo Antonio Napolioni presiederà la sera di sabato 29 settembre (ore 20.30) in Cattedrale. La liturgia sarà concelebrata da diversi presbiteri diocesani. In particolare saranno presenti il vicario generale, i vicari e delegati episcopali, i canonici del Capitolo, gli educatori del Seminario e i sacerdoti di Soncino.

Dopo la proclamazione del Vangelo inizierà la liturgia di ordinazione con la presentazione e l’elezione: l’ordinando, chiamato per nome, risponderà «Eccomi». Seguirà il dialogo tra il Vescovo e il rettore del Seminario, sull’idoneità del candidato, che si concluderà con l’assenso del Vescovo all’ordinazione.

Dopo l’omelia Duranti sarà interrogato circa gli impegni propri dell’ordine diaconale. Seguirà il canto delle litanie dei santi, l’imposizione delle mani da parte del Vescovo e la preghiera di ordinazione. La liturgia proseguirà con i riti esplicativi: la vestizione dell’abito proprio (stola e dalmatica), la consegna del libro dei Vangeli e l’abbraccio di pace con il Vescovo e gli altri diaconi presenti. La Messa continuerà quindi con la professione di fede e la liturgia eucaristica.

I canti saranno proposti dal Coro della Cattedrale supportato il gruppo d’animazione liturgica San Pio V di Soncino diretto dal maestro Roberto Grazioli, che dopo aver composto il canto “Farò sorgere un pastore”, utilizzato per l’ingresso del vescovo Napolioni, per l’ordinazione diaconale del compaesano e amico ha composto il canto “Chi mi vuol servire mi segua”. Grazie al sostegno della corale soncinese la celebrazione sarà arricchita da strumenti musicali, il tutto sotto la direzione del maestro don Graziano Ghisolfi.

Il servizio liturgico sarà assicurato dai seminaristi diocesani, compagni di studi di Duranti, guidati dal cerimoniere episcopale don Flavio Meani.

La celebrazione sarà trasmessa in diretta streaming sul nostro portale e attraverso i canali social della Diocesi.

 

 

Francesco Mazza

Francesco Mazza, 25 anni, è originario di Busseto (provincia di Parma, diocesi di Fidenza).

Dalla quarta elementare fino alle prima superiore, insieme ad altri ragazzi di Busseto, ho frequentato in parallelo all’oratorio della parrocchia un gruppo giovanile nato nella vicina diocesi di Parma il cui nome era “Venite e vedrete”, gestito da alcuni giovani preti nella struttura dell’ex seminario minore. A partire da questa esperienza ha sempre cercato di legarsi a qualche iniziativa formativa ed arricchente alternativa alla scuola. Nei primi due anni di scuole superiori insieme ad altri coetanei si è lanciato su alcune attività di servizio, culminate nel 2009 con un pellegrinaggio con l’UNITALSI a Lourdes. Da quell’anno ho cominciato a frequentare il gruppo “Svitati per Dio”, gestito dall’allora vicerettore don Marco D’Agostino. Nel 2012, finito il liceo, è entrato in Seminario, mandato nella comunità di Cremona per la vita comune e lo studio.

L’ordinazione diaconale è in programma nel pomeriggio di sabato 15 settembre, alle 17, nella Cattedrale di S. Donnino, a Fidenza.

 

Facebooktwittermail