Strumenti di comunicazione e scuole paritarie sotto la lente del Consiglio presbiterale

L’incontro presieduto dal Vescovo nella mattinata di giovedì 30 novembre

Impegnativa sessione per il Consiglio presbiterale diocesano, riunitosi con il Vescovo Antonio nella mattinata di giovedì 30 novembre in Seminario a Cremona. All’ordine del giorno la condivisa riflessione su due tematiche che si impongono all’attenzione della Chiesa locale: il riassetto degli strumenti della comunicazione e le scelte relative alle scuole paritarie cattoliche.

Il percorso di prolungata verifica dell’efficacia pastorale del settimanale cartaceo e le analisi della sostenibilità economica dello strumento hanno condotto a deciderne la conclusione, prevista a fine dicembre. La decisione è stata illustrata nel dettaglio ai membri del Consiglio dal responsabile dell’Ufficio diocesano per le comunicazioni sociali don Enrico Maggi, che ha proposto di valutare l’opportunità di privilegiare un investimento pastorale della Diocesi che consenta lo sviluppo e il consolidamento degli altri strumenti di comunicazione (centro televisivo, radio, portale internet, social media). Il Consiglio ha espresso tuttavia un parere favorevole alla promozione del quotidiano cartaceo Avvenire, che nella edizione domenicale potrebbe ospitare due pagine relative all’informazione ecclesiale e giungere agevolmente ai fedeli già abbonati al settimanale. Inoltre ha sottolineato che, accanto all’informazione, sia opportuno verificare la possibilità di un nuovo prodotto di carattere formativo, periodico e strutturato monograficamente su tematiche pastorali. Il responsabile dell’Ufficio ha invitato a sostenere la trasformazione in corso, anche favorendo una riflessione nelle comunità cristiane.

La riunione è proseguita con la relazione del responsabile della pastorale scolastica diocesana, don Giovanni Tonani, che ha aggiornato i presenti sulla situazione delle scuole paritarie gestite dalla Cooperativa Cittanova nel territorio diocesano. Al suo intervento è seguita la relazione di don Marco D’Agostino, nuovo presidente dalla Cooperativa, che ha motivato le scelte recentemente attuate al fine di garantire la futura sostenibilità economica del comparto. Il Consiglio ha espresso il suo sostegno all’opera educativa tenacemente proposta dalle realtà scolastiche gestite dalla Chiesa locale, comprendendone tuttavia la gravosità gestionale che impone oculatezza e progettualità sul lungo periodo.

La riunione si è conclusa con la proposta della settimanale residenziale a Sestri Levante, nel prossimo gennaio, dedicata alla formazione dei presbiteri.

image_pdfimage_print
Facebooktwittermail