Storie di sport e inclusione con Pepo Team e Daniele Cassioli (audio)

Il progetto InclusiOn e il libro "Il vento contro" dell'atleta non vedente presentati in una serata al Csi di Cremona
image_pdfimage_print

Sport, libri e tempo libero sono stati i tre ingredienti della serata di venerdì 18 gennaio presso la biblioteca del Centro Pastorale diocesano. Ospiti del Csi Cremona, introdotti dal presidente Ardigò, sono stati la onlus Pepo Team, rappresentata da Gianluca Rossi e da Manuel Generali, e l’atleta scrittore Daniele Cassioli.

È stata infatti presentata alla cittadinanza il progetto, sognato e realizzato dalla Pepo Team Onlus, InclusiOn che ha come obiettivo quello di creare un contenitore di tempo libero per gli atleti paralimpici.

Ascolta la presentazione del progetto InclusiON

«Dopo diciassette anni abbiamo avuto una svolta storica. Dopo tanti anni sui campi di gioco e sul fronte sportivo che mette davanti a dei doveri, abbiamo voluto mettere da parte questi doveri, ascoltando i desideri che i ragazzi hanno per il loro tempo libero» dice Gianluca Rossi, presidente del Pepo Team. Tema fondamentale affrontato nella serata e cardine del progetto è la libertà di scelta, argomento spesso sottovalutato e taciuto per le persone con disabilità. InclusiOn nasce infatti dall’ascolto dei desideri dei ragazzi. Manuel Generali, educatore e referente per il progetto, ha raccontato che la loro idea è nata «dalla presa di consapevolezza che la programmazione della vita e delle attività dei ragazzi con disabilità ha dei vuoti e spesso questi vuoti corrispondono al tempo libero, che troppo spesso è segnato dalla solitudine». Si è arrivati quindi alla consapevolezza che questi momenti sono importanti occasioni anche di crescita: i ragazzi si sono sperimentati in nuove relazioni, hanno potuto mettere in pratica delle competenze acquisite in precedenza e hanno avuto la possibilità di compiere una scelta personale. Risvolto positivo da non sottovalutare è che il tempo libero su cui lavorano con i ragazzi è anche tempo libero dato alle famiglie. Manuel Generali sarà ospite a Centro Campo mercoledì 23 gennaio e racconterà il progetto nel dettaglio ai microfoni di RCN.

Ascolta la presentazione del libro di Daniele Cassioli

Di libertà ha parlato anche il secondo ospite, Daniele Cassioli. Classe 1986, non vedente dalla nascita, Daniele racconta nel suo libro Il vento contro la strada che lo ha portato ad essere campione di sci nautico. Il vento contro di cui parla Daniele nel suo libro è l’insieme di tutte quelle difficoltà, grandi e piccole – sempre personali e quindi da non sottovalutare -, che ognuno ha nella sua vita e che spesso bloccano. L’invito del campione è quello invece di concentrarsi su ciò che si è, partire da quello per accettarsi e, quindi, trovare la forza per inseguire i propri sogni. Solo in questo modo, dice, «le difficoltà diventano grandi occasioni».

Accettazione di sé e superamento della paura, che batte il talento e frena l’essere umano nella sua corsa nella vita.

Tanti, tantissimi i temi che Daniele Cassioli ha toccato durante il suo intervento che era stato anticipato dalla sua telefonata fatta durante la puntata di Centro Campo andata in onda il 16 gennaio e che si può riascoltare su www.diocesidicremona.it/centrocampo: superamento della paura, ricerca di felicità, ironia come arma contro i propri limiti.

Sognare è la spinta che permette a Daniele di andare sempre avanti: «quando si dice “ho un sogno nel cassetto” l’inconscio ci fa credere che il sogno si faccia di notte ed è chiuso lì e nasce l’idea del sogno come di qualcosa di casuale; in realtà i sogni ad occhi aperti – anche se per me non cambia poi molto – sono quelli nei quali l’essere umano deve muoversi. Bisogna volerlo, il sogno, andare verso di lui. Nella sua realizzazione il nostro agire è fondamentale».

Facebooktwittermail