Storia, racconto, narrazione: comunicatori delle diocesi lombarde riuniti a Seveso

Una due giorni di aggiornamento intensivo per giornalisti e operatori della comunicazione per riscoprire la narrazione delle notizie
image_pdfimage_print

Organizzato dagli Uffici Comunicazioni Sociali delle Diocesi di Lombardia, anche quest’anno l’appuntamento di formazione riservato ai giornalisti e collaboratori delle strutture della comunicazione ecclesiale si è rivelato davvero affascinante. Da Giovedì 28 giugno al pomeriggio del giorno seguente il Centro Pastorale di Seveso (ex Seminario di San Carlo) ha raccolto una quarantina di partecipanti, coordinati da don Davide Milani, responsabile della comunicazione ambrosiana, e dal Vescovo di Mantova mons. Marco Busca, Delegato della Conferenza Episcopale Lombarda per la Comunicazione e la Cultura.

Introdotta da una ampia digressione del Prof. don Giuliano Zanchi, delle diocesi di Bergamo, direttore generale del Museo diocesano «Adriano Bernareggi», che ha posto le premesse bibliche e teologiche della narrazione riscoprendole nella vivacità dei testi della Sacra Scrittura, il gruppo è stato successivamente condotto, nella giornata di venerdì 30 giugno, ad affrontare una verifica sulla qualità narrativa della comunicazione attuata dalla Chiesa attraverso i propri strumenti.

Il Prof. Andrea Fontana, Sociologo della comunicazione, Premio Curcio alla cultura 2015 e TEDx Speaker., imprenditore, docente universitario a Pavia, ha efficacemente documentato come la comunicazione moderna si nutra di “racconti” e si esprima nella costruzione di un universo emotivo in cui comunicatore e pubblico trovano un luogo in cui incontrarsi.

 

Terreno estremamente stimolante anche per chi è chiamato a spendere energie ed intelligenza nell’annuncio del Vangelo. Due giorni preziosi per una seria analisi della qualità della comunicazione diocesana.

Facebooktwittermail