Sinodo dei giovani, i primi passi delle zone prima e seconda

Domenica 15 gennaio, all'oratorio di Casirate d'Adda, l'incontro di riflessione e di confronto sulla vocazione con alcune testimonianze
image_pdfimage_print

É iniziato il Sinodo dei Giovani anche in zona 1 e 2. Per la verità qualche parrocchia nei propri gruppi giovani ha già cominciato ad utilizzare le schede preparatorie del Sinodo, ma domenica 15 gennaio l’occasione è stata un po’ speciale. Nel salone dell’Oratorio di Casirate molti ragazzi della zona 1 e 2 hanno partecipato al terzo appuntamento del percorso interzonale che quest’anno si chiama “Alzarsi insieme dal divano”, riprendendo il titolo dell’incontro con il Vescovo Antonio che lo scorso ottobre ha dato il via al cammino.

In dicembre è tornato don Davide Schiavon, responsabile del Centro Diocesano Vocazioni, per incontrare i giovani e aiutarli a mettersi in dialogo tra loro a partire dall’invito del Papa a Cracovia 2016 ad essere protagonisti della storia con le loro scelte e scelte di fede.

La scorsa domenica invece, a partire dall’immagine evangelica del “sale della terra”, sono stati invitati alcuni giovani a portare la loro testimonianza di come stanno cercando il “sapore” della loro vita. Michele e Guglielmo dal Seminario, Chiara dal noviziato delle Suore Adoratrici e Francesca con Filippo che stanno per sposarsi, hanno condiviso con i presenti il racconto del loro specifico discernimento vocazionale.

Il silenzio in sala è stata la dimostrazione più evidente di quanto siano stati apprezzati per la loro disponibilità a raccontare come il Signore sta facendo qualcosa di nuovo e bello nelle loro vite, ma anche per la semplicità di testimonianze molto umili eppure così vere da suscitare l’attenzione generale.

Durante la serata c’è stato anche il tempo di confrontarsi a gruppi sulla scheda “Cosa farò da grande?” in preparazione al Sinodo dei Giovani che approfondisce proprio il tema della vocazione. La sintesi dei lavori sarà presto mandata alla segreteria del Sinodo come contributo dalle zone 1 e 2.

Il cammino prosegue nei prossimi mesi con un altro incontro a partire dall’immagine della “luce nel mondo”.

 

WP_20170115_22_27_29_Pro[1]

 

WP_20170115_22_16_30_Pro[1]

WP_20170115_21_34_50_Pro[1]

Facebooktwittermail