Sabato 16 giugno in Cattedrale l’ordinazione di don Justin e don Richard

I due religiosi e diaconi togolesi fanno parte Missionari di Gesù e di Maria, l’associazione religiosa fondata da don Emanuele Daye
image_pdfimage_print

Sabato 16 giugno, alle ore 20.30, nella Cattedrale di Cremona, il vescovo Antonio Napolioni ordinerà sacerdoti fra Richard Kossi Aglah e fra Justin Messanvi, Missionari di Gesù e di Maria, l’associazione religiosa fondata dal sacerdote togolese don Emanuele Daye, particolarmente legato alla comunità di Cicognolo che lo ospitò negli anni del Seminario e che tutt’ora continua a sostenerlo nella sua missione attraverso l’associazione “Amici di don Emanuele” Onlus.
Insieme al Vescovo e al Vescovo emerito Dante Lafranconi concelebreranno numerosi sacerdoti. Tra loro il vicario generale, i vicari e delegati episcopali, i canonici del Capitolo, i formatori del Seminario, il parroco di Cicognolo don Francesco Pigola e don Emanuele Daye.
La Messa, con il servizio liturgico affidato ai compagni di Seminario, sarà trasmessa in diretta streaming audio-video sul portale diocesano www.diocesidicremona.it e in televisione su Cremona1 (canale 211).
I canti saranno proposti dal Coro della Cattedrale diretto da don Graziano Ghisolfi, supportato da alcuni cantori d’origine africana.
I due religiosi celebreranno la loro Prima Messa nella chiesa parrocchiale di Cicognolo domenica 17 giugno alle 11. Al termine della celebrazione un momento di festa in oratorio con il pranzo organizzato dalla parrocchia e, in serata (ore 21) la proposta dello spettacolo “Don Bosco il Musical” a cura dei seminaristi di Cremona e degli studenti del Liceo Vida.
Padre Justin presiederà anche un’altra celebrazione alle 18 nella parrocchia di Sant’Imerio a Cremona.

Biografia dei due religiosi

Fra Richard Kossi Aglah e fra Justin Messanvi, sono religiosi professi membri dei Missionari di Gesù e di Maria, l’associazione religiosa fondata dal sacerdote togolese don Emanuele Daye. Rispettivamente di 41 e 37 anni, dopo un anno di postulandato e due di noviziato, nel 2005 hanno emesso i voti semplici e nel 2013 quelli perpetui. Dal 2011 i due religiosi si trovano in Italia per gli studi teologici nel nostro Seminario e hanno prestato servizio pastorale presso la comunità di Cicognolo, così come 30 anni fa fece don Emanuele, presso la parrocchia di Sant’Imerio a Cremona e in una Unità pastorale della Zona 4. Nello scorso autunno sono stati ordinati diaconi nella loro diocesi di origine in Togo.
Fra Justin, il più giovane, è nato a Agotime Adame, sul mare. Il trasferimento della sua famiglia l’ha portato nella diocesi di Kpalimé, sull’altipiano, terra d’origine di fra Richard, nato a Agou. È lì che entrambi hanno conosciuto don Emanuele e la sua famiglia religiosa.

I Missionari di Gesù e Maria

Padre Richard e padre Justin sono i primi Missionari di Gesù e di Maria a essere ordinati sacerdoti.
L’istituto fondato da don Emanuele conta attualmente una trentina di aderenti, tra il ramo maschile e quello femminile, e cinque postulanti. Altri tre giovani stanno studiando in seminario a Cremona.
Don Emanuele Daye nasce la vigilia di Natale del 1955 a Koviè, in Togo. Maturata la sua vocazione, viene mandato dal suo vescovo, mons. Filippo Kpodzro, a studiare in Italia. La destinazione è il Seminario di Cremona. Durante gli anni di formazione l’incontro con la comunità di Cicognolo, dove il rettore lo invia per l’attività pastorale. Don Emanuele celebra la sua prima messa a Cicognolo nel 1984.
Tornato in Togo, permane il legame con il paese in provincia di Cremona, tanto che dopo diverse esperienze di volontariato dei parrocchiani di Cicognolo a Gobè, dove si trovava il sacerdote togolese, nel 1997 in paese viene fondata l’Associazione “Amici di don Emanuele”.
Nel frattempo tante opere sorgono per opera del prete africano con l’aiuto dei volontari di Cicognolo. Per sostenere tutti questi progetti l’associazione “Amici di don Emanuele”, oltre che attraverso particolari donazione e viaggi di volontariato, promuove una serie di iniziative benefiche. Tra le più note la serata estiva presso il Castello di Cicognolo e quella a Palazzo Trecchi.

Facebooktwittermail