Pace in Siria, domenica 22 aprile Messa a S. Bernardo con Acli e Pax Christi

Unendosi alle intenzioni espresse da Papa Francesco nel Regina Coeli di domenica 8 aprile
image_pdfimage_print

Dalla Siria giungono ancora “notizie terribili, di bombardamenti con decine di vittime”, così Papa Francesco l’8 aprile lancia l’ennesimo appello affinché si percorra la via del negoziato, “la sola che può portare a una pace che non sia quella della morte e della distruzione”. Unendosi alle intenzioni del Santo Padre, Pax Christi e Acli cremonesi promuovono un momento di spiritualità nel pomeriggio di domenica 22 aprile con la Messa celebrata alle 18 nella chiesa di S. Bernardo (via Brescia 135), a Cremona.

La liturgia sarà presieduta da don Antonio Agnelli, assistente spirituale delle Acli cremonesi. Si pregherà per la pace in Siria e nel mondo intero, per vincere quel muro di indifferenza e cinismo che a volte sembra segnare la vita delle comunità credenti.

L’appello del Papa è giunto dopo che è stato condotto un sospetto attacco chimico a Duma, roccaforte dei ribelli siriani nella Ghuta orientale, alle porte di Damasco, con decine e decine di morti, perlopiù donne e bambini.

Nel Regina Coeli di domenica 8 aprile Il Pontefice ha pregato “per tutti i defunti, per i feriti, per le famiglie che soffrono” ricordando che non “c’è una guerra buona e una guerra cattiva” e che niente “può giustificare l’uso di tali strumenti di sterminio contro persone e popolazioni inermi”.

Facebooktwittermail