NoSpreco, un freezer per il centro d’ascolto della San Vincenzo dello Zaist

Previsto a Cremona l’allestimento di sei punti di distribuzione di pacchi alimentari: ognuno sarà donato di frigorifero e congelatore
image_pdfimage_print

Sabato 11 maggio il presidente dell’associazione No Spreco, Cristiano Beltrami, ha consegnato un freezer al centro d’ascolto della San Vincenzo presso la parrocchia San Francesco d’Assisi, a Cremona. Si tratta di uno sportello a cui si rivolgono una cinquantina di famiglie residenti nel quartiere Zaist, per un totale di circa 200 persone. Due volte alla settimana i volontari della San Vincenzo distribuiscono a chi non riesce “arrivare a fine mese” pacchi alimentari, solitamente composti da prodotti al lunga scadenza.

Da poco più di un anno, in collaborazione con l’associazione No Spreco, i pacchi distribuiti del centro d’ascolto allo Zaist sono arricchiti anche con prodotti freschi e freschissimi: pane, frutta, verdura, carne e prodotti di gastronomia o dolci che, anche se distribuiti spesso in giornata, richiedono una conservazione idonea. Ora, grazie al contributo della Fondazione Comunitaria e tramite l’associazione No Spreco, il piccolo magazzino della San Vincenzo è stato dotato di un freezer capiente (un frigorifero era già stato donato dal Comitato di Quartiere 6).

L’associazione No Spreco ha partecipato al bando 2018 della Fondazione Comunitaria con un progetto che prevede l’allestimento di sei punti di distribuzione di pacchi alimentari in città. Ad ognuno verrà donato un frigorifero e un freezer.

La donazione s’inserisce in un progetto più ampio, la vera missione di No Spreco: ridurre gli sprechi e promuovere un’economia circolare a misura di città. L’obiettivo è recuperare e ridistribuire tutte le eccedenze alimentari presenti in città e in provincia. Ecco perché occorre allestire punti di distribuzione in grado di ricevere le eccedenze. Quindi non solo la San Vincenzo allo Zaist, ma anche altre parrocchie o associazioni, potranno richiedere un aiuto all’Associazione No Spreco e ricevere un frigorifero e/o freezer, insieme alle eccedenze alimentari raccolte.

La parrocchia di San Francesco collabora già dal 2017 con No Spreco A.p.s.: ogni settimana i volontari dell’associazione o operatori della Caritas Cremonese portano qui le eccedenze alimentari donate dai negozi e ristoranti della città a cui mercoledì e sabato mattina si aggiungono anche le donazioni dal mercato cittadino.

Il progetto No Spreco potrà funzionare a pieno regime quando sarà pronto il nuovo magazzino della Diocesi di Cremona, gestito dalla Caritas Cremonese a San Felice, dove si raccoglieranno tutte le donazioni alimentari, anche quelle della grande distribuzione e dei produttori. Questi prodotti saranno a disposizione di parrocchie, enti caritativi, cucine benefiche e oratori (campi, mense e Grest). Si potrà consultare il sito dell’associazione No Spreco (in allestimento) per verificare la presenza dei prodotti donati e prenotarne il ritiro.

Fondazione Comunitaria, No Spreco Associazione di Promozione Sociale, parrocchie, negozi, volontari e famiglie in difficoltà, tutti in rete, per una comunità solidale, con meno sprechi e più smart.

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail