Mazzolari per le scuole: la mostra in via Palestro a Cremona

L'esposizione “Conoscere don Primo Mazzolari” nella chiesa di San Vincenzo: biografia, scritti e percorsi multimediali sul parroco di Bozzolo
image_pdfimage_print

E’ allestita in questa settimana presso la chiesa di San Vincenzo a Cremona, la mostra “Conoscere don Primo Mazzolari”, un’esposizione itinerante proposta dalla Fondazione “Don Primo Mazzolari di Bozzolo” in collaborazione con la Focr, in occasione del 60° anniversario della morte del sacerdote cremonese, per cui è avviato il processo di beatificazione.

In attesa della celebrazione del 60° che, il prossimo 12 aprile, vedrà la celebrazione della Messa nella parrocchiale di Bozzolo presieduta dall’arcivescovo metropolita di Bologna Matteo Maria Zuppi che visiterà poi la tomba di don Primo, la mostra divulgativa porta sul territorio un approfondimento interattivo sulla vita, il ministero e il pensiero di don Primo.

Photogallery

Un portale introduttivo, otto rollup che illustrano la figura di Mazzolari inserita nel suo tempo e nella storia italiana tra le due guerre e della Chiesa alla vigilia del Concilio Vaticano Secondo. Un percorso di approfondimento arricchito da due schermi installati per la proiezione di due contenuti audio/video: uno (realizzato da TRC per la rassegna “Le parole di don primo”) che ripercorre la biografia del sacerdote cremonese, l’altro con la lettura del Testamento di don Primo, una sorta di summa del suo pensiero e della sua ricca predicazione.

Ascolta la lettura di “Impegno con Cristo”

Interessante anche la possibilità di esplorare l’immenso patrimonio letterario lasciato da don primo attraverso una vera e propria antologia multimediale dei suoi testi sfogliabile grazie ad un tablet, con i titoli, le presentazione e i commenti sui libri di don Primo, di cui sono proposti estratti audio realizzati grazie alla collaborazione di Orazio Coclite, storica voce di Radio Vaticana. Materiale informativo è inoltre disponibile in formato cartaceo.

La mostra, gratuita, sarà disponibile per tutta la settimana per le visite delle scuole. Non a caso, infatti, è stata scelta come location la chiesa di via Palestro, nei pressi di numerosi istituti superiori. Diverse in questi giorni le visite guidate dagli insegnanti di religione di alcune scuole superiori cremonesi, offrendo così un’occasione unica per far conoscere alle nuove generazioni il massaggio di straordinaria attualità del prete di Bozzolo..

 

L’esposizione “Conoscere don Primo Mazzolari” – già presentata ad Assisi e prenotata per altre tappe anche in altre regioni d’Italia – sarà disponibile, su prenotazione, per tutto il 2019 per parrocchie, gruppi e associazioni. Insieme alla mostra, gli organizzatori propongono di dedicare un momento specifico a una conferenza o ad una celebrazione di preghiera sulla figura di don Mazzolari, a un suo scritto o a un tema della sua vasta opera. E la possibilità – in quell’occasione – di vendere dei libri

Per la prenotazione rivolgersi direttamente a don Umberto Zanaboni, vice postulatore della causa di beatificazione (tel. 331 8363752 – donumbertozanaboni@libero.it) e Fondazione don Primo Mazzolari (tel. 0376 920726 – info@fondazionemazzolari.it).

 

Facebooktwittermail