Marzalengo e S. Martino in Beliseto accolgono domenica don Roberto Rota

Diventato parroco di tutte e cinque le parrocchie del comune di Castelverde, si insedierà nelle Messe delle 10 e delle 17 presiedute rispettivamente da don Maccagni e don Calvi
image_pdfimage_print

Si profila sempre più unitario il cammino pastorale delle parrocchie presenti sul territorio comunale di Castelverde, nella prima periferia di Cremona. In questa direzione assume pertanto un significato particolare il fatto che a guidare tutte e cinque le comunità sia lo stesso parroco: don Roberto Rota. Parroco di Castelverde e Castelnuovo del Zappa dal 2004, lo scorso anno era diventato parroco anche di Costa S. Abramo: ora assume la guida anche delle parrocchie di Marzalengo e S. Martino in Beliseto, presso le quali si insedierà ufficialmente domenica16 settembre.

L’ingresso del nuovo parroco avverrà in modo un po’ inusuale per il fatto che a presiedere le celebrazioni non sarà il vescovo Antonio Napolioni, ma il vicario generale e il vicario per la pastorale in due differenti liturgie, una per ciascuna delle due nuove comunità.

Si inizia in mattinata, alle 10, nella chiesa parrocchiale di Marzalengo. La celebrazione – che prevede i momenti liturgici caratteristici dell’insediamento di un nuovo parroco – sarà presieduta dal vicario per la pastorale, don Gianpaolo Maccagni.

Nel pomeriggio, invece, alle 17, nella chiesa di S. Martino in Beliseto, l’Eucaristia di immissione del nuovo parroco sarà presieduta dal vicario generale, don Massimo Calvi.

 

Profilo del nuovo parroco

Classe 1959, originario della parrocchia di S. Agata in Cremona, don Rota è stato ordinato sacerdote il 18 giugno 1983.

Ha iniziato il proprio ministero come vicario al Boschetto, nella periferia di Cremona, dove è rimasto sino al 1991. Nel frattempo è stato impegnato in Curia: prima come addetto della Ragioneria (1984/1995), poi come cassiere (1995/2004), ricoprendo anche l’incarico di direttore della Cassa del Clero (1993/2004) e poi quello di responsabile dell’Ufficio Assistenza e pensione clero (1997/2004).

Dopo essere stato collaboratore parrocchiale al Cambonino in Cremona (1999), è diventato parroco di Olmeneta (2000/2004).

Segretario per il Giubileo del 2000, è stato anche incaricato diocesano FACI-Federazione nazionale del clero italiano (2001/2008) e presidente della Società di mutuo soccorso tra i sacerdoti (2007/2008).

Dal 2004 è parroco di Castelverde e Castelnuovo del Zappa e lo scorso anno era diventato parroco anche di Costa S. Abramo. Ora, prendendo il testimone da don Cesare Castelli (nominato collaboratore parrocchiale delle due parrocchie di Casalmaggiore), don Rota assume la guida di tutte e cinque le parrocchie situate nel comune di Castelverde, dove è presente anche il vicario don Enrico Ghisolfi, il diacono permanente Umberto Bertelle e il collaboratore parrocchiale don Luciano Carrer.

Dal 2008 don Rota è anche incaricato diocesano del Segretariato Pellegrinaggi e dell’Ufficio per la Pastorale del turismo e dei pellegrinaggi; oltre che, dal 2012, presidente dell’agenzia turistica diocesana ProfiloTours.

Facebooktwittermail