Martedì 5 giugno il pellegrinaggio diocesano a Sotto il Monte

Con il vescovo Antonio Napolioni, in occasione della traslazione delle reliquie di papa Roncalli nella sua terra natale
image_pdfimage_print

Dal 24 maggio al 10 giugno le spoglie del Papa Buono torneranno nella Bergamasca, sua terra d’origine. L’urna con il corpo di papa Roncalli, dopo alcune giornata nella città di Bergamo, sosterà in particolare a Sotto il Monte, dove san Giovanni XXIII nacque il 25 novembre 1881. Proprio in questo contesto martedì 5 giugno si svolgerà il pellegrinaggio diocesano guidato dal vescovo Antonio Napolioni. Le iscrizioni sono aperte presso l’agenzia ProfiloTours di piazza S. Antonio Maria Zaccaria 2 (tel. 0372-460592).

 

Il pellegrinaggio diocesano

I pellegrini, dopo il viaggio in pullman, saranno accolti a Sotto il Monte Giovanni XXIII, dove potranno seguire gli itinerari di avvicinamento predisposti sino a giungere all’urna del Santo. Alle 11 è in programma la Messa presieduta dal vescovo Napolioni. Ogni giornata a Sotto il monte sarà caratterizzata da un tema che creerà un percorso spirituale, offerto ai pellegrini attraverso sussidi per la preghiera.

Nel pomeriggio, dopo il pranzo in ristorante, non mancherà l’occasione di una breve sosta a Imbersago per la visita al Santuario della Madonna del Bosco. Di questo santuario Giovanni XIII scrisse: “Tutti i Santuari di Maria mi sono cari, tanti ne visitai… Ma ricordo con particolare affetto il Santuario della Madonna del Bosco, perché fu il sorriso della mia infanzia, la custodia e l’incoraggiamento della mia vocazione sacerdotale… Allietiamoci insieme di questa edificazione di pietà mariana, che è motivo di pace festosa e incoraggiante per questa brava gente nostra che … ama volgere gli sguardi e le preghiere verso di Lei, la Regina e Madre di Misericordia”.

Al termine, il rientro in pullman alle località di partenza. La quota di partecipazione è di 45 euro e comprende il viaggio in pullman, il pranzo in ristorante e le visite come da programma.

Solo pochi giorni prima, il 3 giugno, nell’anniversario della morte di Giovanni XXIII (avvenuta nel 1963, dopo quasi cinque anni di pontificato), a Sotto il Monte vi sarà la solenne Eucaristia presieduta dall’arcivescovo di Milano, Mario Delpini, insieme a tutti i vescovi della Lombardia.

 

La peregrinatio dell’urna

L’urna di Giovanni XXIII arriverà a Bergamo nel primo pomeriggio del 24 maggio, per un soggiorno che complessivamente coprirà tre giorni, ricchi di eventi simbolici. A iniziare dalle tappe che farà nel giorno del suo arrivo: il primo presso il carcere (per ricordare la storica visita che Giovanni XXIII fece nel carcere romano di Regina Coeli il 26 dicembre 1958, poche settimane dopo la sua elezione alla Cattedra di Pietro); poi nel Seminario diocesano (a lui dedicato e che fu fortemente voluto e sostenuto da papa Giovanni XXIII, che ne seguì la costruzione); e nella Cattedrale di Bergamo. Qui l’urna sosterà fino alla mattina di domenica 27 maggio, esposta alla venerazione dei fedeli.

Domenica 27 maggio le reliquie saranno portate all’Ospedale Giovanni XXIII; quindi nel pomeriggio la partenza per Sotto il Monte, facendo tappa prima al Santuario della Madonna della Cornabusa in Valle Imagna (a cui era molto devoto Roncalli e che nel 1958 presiedette l’incoronazione della Vergine) e poi al convento di Baccanello a Calusco. Da qui partirà la fiaccolata che accompagnerà le spoglie di san Giovanni XXIII fino a Sotto il Monte, dove Angelo Giuseppe Roncalli nacque il 25 novembre 1881. Sino a domenica 10 giugno l’urna sarà collocata nella Cappella Nostra Signora della Pace.

Il 10 giugno la partenza per il ritorno a Roma, alla presenza del cardinale Angelo Comastri, arciprete della Basilica di San Pietro (dove l’urna con papa Roncalli è sepolta sotto l’altare di San Girolamo) e vicario generale del Papa per la Città del Vaticano.

Facebooktwittermail