L’onda perfetta dei The Sun arriva a Rivolta d’Adda

Il nuovo spettacolo della band, tra rock e testimonianze di fede, sabato 16 giugno in piazza Gaetano Ferri
image_pdfimage_print

Tornano a fare tappa nella diocesi di Cremona i The Sun, la band che fonde in un mix unico e travolgente l’energia del rock e la profondità di un’esperienza cristiana autentica, fatta di spiritualità e legami d’amicizia. La band vicentina capitanata da Francesco Lorenzi salirà sabato 16 giugno sul palco allestito in piazza Gaetano Ferri a Rivolta d’Adda (ore 21.30) per proporre il nuovo spettacolo dal titolo “Ogni benedetto giorno”.

Nel corso della serata (clicca qui per i dettagli dell’evento) organizzata dall’oratorio di Sant’Alberto Quadrelli, con il patrocinio del Comune di Rivolta, Francesco, con i suoi compagni di viaggio Riccardo Rossi, Matteo Reghelin, Gianluca Menegozzo, insieme all’ultimo innesto del gruppo Andrea Cerato, ripercorreranno i 20 di carriera, celebrati già con la pubblicazione del doppio album raccolta “20”, attraverso il racconto di esperienze, incontri e avventure, la proiezione di video che raccontano alcuni tra i momenti più significativi vissuti dalla band e – soprattutto – una scaletta di 20 canzoni.

In questo viaggio musicale i The Sun partiranno dalle origini, quando, “il 4 dicembre di quasi vent’anni fa” (era il 1997) nasceva in un vecchio garage il sogno dei Sun Eats Hours. La passione per il punk e il talento musicale portano i ragazzi della provincia di Vicenza ad emergere e il sogno diventa realtà. La giovane band arriva presto al successo in Italia e all’estero, fino ad aprire i concerti di superband internazionali come The Offspring, The Cure, Deep Purple, Muse…
La carriera corre veloce ma nel 2008, dopo una tournée di 100 concerti in dieci stati, una profonda crisi segna le relazioni all’interno del gruppo. E’ il cammino di conversione e di riavvicinamento al cristianesimo di Francesco, leader del gruppo, a segnare la svolta (che lo stesso cantante ha raccontato nel suo libro “La strada del sole”). In due anni la band si ritrova e autoproduce 30 nuovi brani in italiano.Nel 2010 esce “Spiriti del Sole” il primo album dei The Sun. Ne seguiranno altri due, “Luce” e “Cuore aperto”, accompagnati da tour nelle piazze, nei teatri e negli oratori di tutta Italia dove il gruppo presenta i suoi brani e porta la propria testimonianza di fede e amicizia.

«Ci siamo convinti sempre più che la musica deve servire nel senso più nobile del termine e non soltanto intrattenere. Perché con la scusa della musica, se c’è verità, si possono toccare i cuori e accendere le coscienze»

@ Silvia Delle Carbonare

Il nuovo spettacolo è uno show elettrico durante il quale verranno riproposti molti brani tratti da tutta la discografia del gruppo, arricchito da dialoghi, brevi monologhi e video. «Un viaggio di due ore per sintonizzarci sullo straordinario della quotidianità come luogo nel quale costruire veri e propri miracoli», come lo definisce Francesco Lorenzi. Che spiega:

«Durante la preparazione della collection “The Sun 20”, tra noi è emerso il desiderio di andare più in profondità, di toccare aspetti rimasti inespressi e, soprattutto, di raccontare i frutti del “dopo conversione”, del “qui e ora”: la straordinarietà dell’oggi».

Una “Onda perfetta” che dopo vent’anni non si ferma. Perché, come cantano i The Sun: «Ogni volto, ogni strada, ogni sguardo è per sempre e per sempre sarà».

Facebooktwittermail