L’Avvento di Fraternità 2018 per la missione delle Suore Adoratrici in Congo

L'iniziativa diocesana di carità contribuirà alla costruzione di una scuola primaria nel sobborgo di Bibwa
image_pdfimage_print

E’ intitolata «L’accesa carità in missione» l’iniziativa diocesana proposta per l’Avvento di carità  2018 dall’area pastorale “Nel mondo con lo stile del servizio”, dal Centro missionario diocesano e dalla Caritas Online e si propone – nell’anno della canonizzazione di padre Francesco Spinelli – come “un filo diretto con i progetti delle Suore Adoratrici di Rivolta d’Adda.

Il contributo della diocesi sarà destinato infatti al progetto “Una scuola per Bibwa”, portato avanti dalla missione dell’Istituto religioso nel sobborgo di Kinshasa, capitale della Repubblica del Congo.

Scarica qui la locandina

Bibwa è un quartiere semi rurale, vicino all’aeroporto, abbastanza esteso, ma dove l’80% della popolazione non ha un impiego stabile. L’ambiente sociale e vitale è molto povero e i servizi di base pressoché inesistenti. Sono molto scarse le strutture adeguate all’educazione scolare e i servizi sanitari (dispensari, maternità …) sono carenti. L’attuale crisi politica non aiuta certo un miglioramento della situazione sociale. Dal 2005 le Suore Adoratrici del SS. Sacramento sono presenti in questa realtà con una piccola comunità, a stretto contatto con la gente.

Le religiose esprimono il loro carisma di adorazione e servizio attraverso diverse opere caritative. Sono impegnate nella pastorale, in stretta collaborazione con i Missionari Comboniani; si prendono cura dei più poveri nel piccolo dispensario, dove da alcuni anni si è aperto anche il servizio di maternità. In risposta alle pressanti richieste delle famiglie hanno aperto una Scuola dell’infanzia e primaria.

Il continuo aumento degli alunni richiede un ampliamento dell’attuale struttura della Scuola primaria, composta ad ora di 4 aule. Le Suore Adoratrici ha progettato perciò la costruzione di altre 4 aule sopra a quelle esistenti, con un preventivo di costo di circa €. 80.000,00, convinte della fondamentale importanza di investire nell’educazione e formazione, a partire dai più piccoli.

A quest’opera di carità è dunque chiamata a partecipare l’intera Chiesa locale cremonese con l’Avvento di carità 2018.

Come contribuire:

  • Presso gli uffici della Caritas diocesana via Stenico 2B – Cremona – tel. 0372 35063
  • Con carta di credito attraverso il servizio “Dona ora” sul sito www.caritascremonese.it
  • Con versamento su conto corrente bancario iban: IT 28 X 08454 11403 000000080371 intestato a “Diocesi di Cremona” indicando come causale “Avvento di Fraternità 2018” e specificando il nome e la località della Parrocchia che effettua la donazione

 

 

 

Facebooktwittermail