Il saluto del Vescovo ai turisti: «Sostate con curiosità e apertura di cuore»

Nel messaggio di mons. Napolioni il riferimento a campagna, pianura e fiume, le tre immagini evidenziate da Papa Francesco nella sua vista a Bozzolo sulla tomba di don Primo Mazzolari
image_pdfimage_print

Come consuetudine, in occasione dell’estate, il Vescovo di Cremona rivolge un messaggio di saluto a quanti, durante le vacanze, visiteranno – da pellegrini o turisti – i tesori di arte e di feste del territorio diocesano. «Tracce della vita cristiana divenute cultura e bellezza per tutti», sottolinea mons. Napolioni che invita «a sostare con curiosità e apertura di cuore, persino con animo contemplativo, riconoscendo nel silenzio gli echi del Vangelo, vero motivo di tanta creatività e cura».

«Vi auguro – si legge ancora nel messaggio, che sarà esposto nelle chiese anche con traduzione in inglese – di riposare con l’anima, ritrovando la luce che rischiara il cuore di chi cerca verità e fiducia per il domani».

Nel saluti del Vescovo anche il riferimento alle tre immagini di questa terra evidenziate da Papa Francesco, nella sua vista a Bozzolo sulla tomba di don Primo Mazzolari. «La campagna – scrive mons. Napolioni – è teatro di lavoro solerte, fucina di benessere per le famiglie. La pianura dilata lo sguardo sulla madre terra, le acque ne consegnano la fecondità, il cielo ne rammenta l’infinito orizzonte. Il pensiero grato al Creatore ci conforta». 

«L’estate 2019 – conclude il saluto del Vescovo – sia un dono ricevuto e condiviso, per ritornare a casa più sereni e generosi, pronti a dare pace anche a chi non l’ha».

 

La locandina con il messaggio del Vescovo

(Fonte: TeleRadio Cremona Cittanova)

Facebooktwittermail