Il 6 ottobre viaggio ad Asti con ProfiloTours

Nella proposta in sinergia con l'Ufficio diocesano per la Pastorale del tempo libero e dei pellegrinaggi le visite all’Abbazia di Vezzolano e alla città di Alfieri
image_pdfimage_print

L’Ufficio diocesano per la Pastorale del tempo libero e dei pellegrinaggi, in sinergia con l’agenzia ProfiloTours, propone per sabato 6 ottobre un viaggio ad Asti con tappa presso l’abbazia di Vezzolano. La partenza, in pullman, in mattinata; il rientro in serata. La quota di partecipazione (50 euro, pranzo escluso) comprende viaggio, visite ed escursioni con guida locale.

Il programma prevede al mattino il ritrovo dei partecipanti e la partenza per il Piemonte. Arrivo nel Monferrato e sosta all’Abbazia di Vezzolano. Al termine della visita il trasferimento ad Asti. Tempo libero per il pranzo e nel pomeriggio incontro con la guida per la visita della città. La visita guidata inizia da piazza Vittorio Alfieri, dedicata al noto scrittore che nacque ad Asti nel 1749. Si prosegue verso piazza San Secondo per visitare la Collegiata di San Secondo, che custodisce all’interno opere d’arte di grande pregio. Accanto vi sorge il Palazzo Comunale, opera settecentesca del grande architetto Benedetto Alfieri. Camminando tra le torri medievali si attraversa l’antico ghetto ebraico, dove la Sinagoga ottocentesca ricorda la presenza di una Comunità che per secoli fu attiva e ben integrata nel tessuto cittadino. Da piazza Roma si prosegue in Corso Vittorio Alfieri dove fan bella mostra di sé eleganti palazzi barocchi: Palazzo Mazzetti, Palazzo Ottolenghi e Palazzo Alfieri, casa natale dello scrittore. Al termine ingresso alla monumentale Cattedrale di Santa Maria Assunta, una delle più grandi del Piemonte, dove il rigore dell’architettura medievale si fonde con lo sfarzo della decorazione barocca. Sosta in piazza Cairoli per ammirare Palazzo Alfieri e l’antica Torre Rossa, costruita dai Romani tra il I sec a.C. ed il I sec. d.C. ed infine ultimo spostamento per raggiungere la Torre Troyana, che con i suoi 44 m di altezza si classifica come la più alta delle torri cittadine. Al termine delle visite partenza per il viaggio di ritorno con arrivo a destinazione previsto per la serata.

Facebooktwittermail