Il 28 settembre a Trigolo serata nel ricordo del beato Arsenio

A un anno dalla beatificazione, momento di riflessione e di preghiera itinerante alla presenza del vescovo Napolioni
image_pdfimage_print

Per tener vivo il dono della beatificazione del cappuccino cremonese padre Arsenio da Trigolo, celebrata il 7 ottobre 2017 nel Duomo di Milano, la comunità parrocchiale di Trigolo (suo paese natale), insieme all’Istituto delle Suore di Maria Consolatrice (da lui fondato) e ai frati Minori Cappuccini, organizzato per la serata di venerdì 28 settembre a Trigolo (ore 20.30) un momento di riflessione e di preghiera itinerante che sarà presieduto dal vescovo Antonio Napolioni.

La celebrazione avrà un carattere itinerante e si snoderà dal Santuario di S. Maria delle Grazie, facendo tappa nel cortile della casa delle Figlie di S. Angela Merici, sino ad arrivare nella chiesa parrocchiale, dove la serata si concluderà con la riflessione del Vescovo, l’adorazione eucaristica e la benedizione.

Nell’occasione sentiremo soprattutto la parola del Beato Arsenio, tratta dai suoi Scritti.

Sarà un momento durante il quale chiedere al Signore di concedere, attraverso l’intercessione del beato Arsenio, annunciatore della pace “nel cuore, nelle famiglie e nella società”, il dono della pace. Filo conduttore della riflessioni saranno alcuni scritti del cappuccino originario di Trigolo.

Facebooktwittermail