Il 20 settembre a Caravaggio la IV Giornata regionale del sacerdote malato e anziano

Iscrizioni entro il 4 settembre per l'evento promosso dalla Conferenza episcopale lombarda in sinergia con l'Unitalsi
image_pdfimage_print

Giovedì 20 settembre, presso il Santuario di Caravaggio, si terrà, per la quarta volta, l’incontro di amicizia e preghiera dei vescovi lombardi insieme ai sacerdoti anziani e malati delle diocesi di tutta la ragione. L’evento, promosso dalla Conferenza episcopale lombarda in concomitanza con la riunione periodica, si svolge in sinergia e con il supporto dell’Unitalsi.

L’incontro è aperto non solo ai preti diocesani, ma anche ai sacerdoti appartenenti alle famiglie religiose operanti sul territorio lombardo o ospiti di case di riposo. Una occasione che intende favorire la piena comunione tra tutti i presbiteri con i propri vescovi e i confratelli.

Ormai consolidato il programma della giornata che prevede l’accoglienza dei partecipanti a partire dalle ore 10. Alle 11 presso il Centro di spiritualità del Santuario vi sarà la preparazione alla liturgia.
 La partenza della processione verso il Santuario recitando il Rosario sarà alle 11.30 in modo da rendere possibile alle 11.45 la celebrazione eucaristica in basilica presieduta dall’arcivescovo di Milano, mons. Mario Delpini, e concelebrata dai Vescovi lombardi.
 La mattinata si concluderà alle 13 con il pranzo conviviale presso il refettorio del Centro di spiritualità
 (congedo per le 15).

Come sempre l’Unitalsi Lombarda provvederà ad assicurare l’assistenza ai sacerdoti che confluiranno a questo incontro di fraternità e preghiera. Proprio all’Unitalsi è necessario far pervenire la proprio iscrizione entro il 4 settembre inviando l’apposita scheda di adesione all’indirizzo e-mail lella@unitalsilombarda.it o via fax allo 02-56561041. In caso di difficoltà per il trasporto per e da Caravaggio è possibile rivolgersi alla sede dell’Unitalsi cremonese presso il Centro pastorale diocesano di Cremona (www.unitalsicremona.info, e-mail cremona@unitalsilombarda.it, tel. e fax 0372-458946).

Facebooktwittermail