I giovani di Ac di tutta la Lombardia sui passi di don Mazzolari

Dal 25 al 27 aprile pellegrinaggio regionale da Mantova a Bozzolo
image_pdfimage_print

“Adesso non domani” è lo slogan del pellegrinaggio regionale Ac Giovani che si svolgerà dal 25 al 27 aprile da Mantova a Bozzolo sui passi di don Primo Mazzolari. Sarà una bella occasione per i giovani (dai 18 ai 30 anni) cremonesi e non per conoscere o riscoprire questa carismatica figura.

Partendo dal capoluogo mantovano, accolti dal vescovo Marco Busca nella bella cornice della Basilica di Sant’Andrea nel pomeriggio di giovedì 25 aprile (alle 15), i giovani potranno poi compiere un tratto in battello sul Mincio fino al Santuario della Beata Vergine delle Grazie e proseguire a piedi con alcune tappe, passando da Rivalta sul Mincio e Casatico fino a Bozzolo.

Ad accompagnare i giovani nel cammino saranno le tre immagini che papa Francesco ha evocato nel discorso in occasione alla visita alla tomba di don Mazzolari: il fiume, la pianura e la cascina, gli scenari che ogni giorno riempivano gli occhi e il cuore di don Primo. Dipinto come “parroco dei lontani”, “parroco d’Italia”, “la tromba dello Spirito Santo in terra mantovana”, il sacerdote sarà presentato ai giovani grazie ad alcune testimonianze che andranno a sottolineare il coraggio, la speranza e la capacità profetica di questo grande uomo di fede.

Sabato 27 aprile vi sarà modo di visitare la Fondazione don Primo Mazzolari di Bozzolo, celebrare la Messa sulla tomba del sacerdote, concludendo il pellegrinaggio in una cascina dove i giovani riceveranno il “mandato” (la preghiera “Mi impegno”) e pranzeranno con una grigliata.

Le iscrizioni presso la segreteria di Ac entro il 6 aprile, costo di partecipazione 55 euro per gli iscritti Ac, 65 per i non aderenti.

 

(Fonte: TeleRadio Cremona)

Facebooktwittermail