Giornata mondiale dei poveri, presidio presso la sede del RI-USO di Cremona

Sabato 17 novembre con le Acli e l'associazione Emmaus per porre l'attenzione sulla questione dei migranti
image_pdfimage_print

In occasione della Giornata mondiale dei poveri del 18 novembre,  le Acli e l’associazione Emmaus organizzano per sabato 17 novembre, dalle 10 alle 12, un presidio presso la sede del RI-USO di Cremona, in via dell’Annona 12/13. L’iniziativa intende richiamare la realtà della povertà in crescita nel nostro paese e visibile anche sul territorio locale e far presente le risposte che Acli ed Emmaus cercano di mettere in atto per fronteggiare la povertà. 

Per le Acli, la madre di molte povertà risiede nella mancanza di lavoro ed è in questa direzione che stanno indirizzando la loro attenzione.

Emmaus è impegnata a dare opportunità di reddito e di vita a soggetti fragili, a partire dal recupero e riutilizzo degli scarti che la società del benessere produce.

Il presidio porrà l’attenzione sulla questione dei migranti a cui il decreto Sicurezza toglie la possibilità di proseguire i  programmi di inserimento locale privandoli anche dell’accoglienza dello Sprar, il che significa lasciarli per strada.

«Come insegna papa Francesco – sottolineano gli organizzatori – “finché non si risolveranno i problemi dei poveri, non si risolveranno i problemi del mondo”. Ne segue che l’opzione preferenziale per i poveri da parte dei singoli, delle comunità e della politica resta la via maestra per costruire un mondo più giusto e in pace».

Locandina dell’evento

Facebooktwittermail