Giornata del Ringraziamento, occasione di festa insieme per l’unità pastorale di Persico Dosimo e Gadesco Pieve Delmona

È stata la seconda celebrazione comunitaria dopo quella di ingresso del nuovo parroco don Claudio Anselmi

Domenica 12 novembre anche l’unità pastorale di Persico, Dosimo, Quistro, Gadesco, Pieve Delmona e San Marino, guidata da don Claudio Anselmi, ha celebrato la Giornata del Ringraziamento con una solenne celebrazione comunitaria che si è tenuta nella chiesa parrocchiale di Dosimo. È stata questa la seconda celebrazione comunitaria, dopo quella di ingresso del nuovo parroco, lo scorso 10 settembre, segno importante del “cammino condiviso nell’umiltà” – come dice il motto di questa unità pastorale – che le sei parrocchie hanno intrapreso in questi mesi.

La celebrazione, che ha visto la presenza anche del sindaco di Persico Dosimo, Fabrizio Superti, e del vicesindaco di Gadesco-Pieve Delmona, Achille Marelli,  è iniziata alle 11 con la Messa solenne, nel segno dell’interparrocchialità: coro, lettori e ministranti di tutte le sei parrocchie hanno animato la liturgia, preparata dal collaboratore parrocchiale don Massimo Macalli.

Folto il gruppo di agricoltori presenti alla celebrazione, che da sempre celebrano in questa festa la fine di un’annata agraria e l’inizio di quella nuova, con l’invito a guardare ai frutti della terra – ed all’intera realtà del mondo agricolo – nel segno del rendimento di grazie, ma anche come memoria viva ed efficace della rinnovata risposta degli agricoltori ai doni del Signore (dono delle terra, dono di se stesso), testimonianza del fatto che Dio è in mezzo al suo popolo.

Bella e ricca di significato l’omelia del parroco che, con varie sfaccettature, ha richiamato il senso della cura del Creato. In questo modo di abitarla e lavorarla, la terra emerge chiaramente come una realtà da custodire e trovano ascolto il forte richiamo dell’Enciclica Laudato Si’ alla cura della casa comune, la sua percezione di un’interdipendenza globale che “ci obbliga a pensare a un solo mondo, ad un progetto comune” (LS n. 164), il suo richiamo a “programmare un’agricoltura sostenibile e diversificata”.

Al termine della celebrazione, dopo la benedizione dei mezzi agricoli e la sfilata per il paese, vi è stato un momento conviviale in oratorio che ha voluto anche essere un occasione di incontro di tutte le comunità parrocchiali ed è stata questa l’occasione per consegnare al parroco il fotolibro, a ricordo del giorno del suo ingresso in queste comunità.

Photogallery

image_pdfimage_print
Facebooktwittermail