Gemellaggio terremoto/49. Iniziata la seconda settimana di Grest con i ragazzi di Castelverde

Laboratorio di animazione e musica con il liutaio cremonese Marcello Villa e la moglie Rossella Galletti, curatrice del libro “Il vento dei ricordi felici” a favore delle popolazioni colpite dal sisma
image_pdfimage_print

Scopoli – Villaggio Menotre, 7 agosto 2017

La mattina di lunedì 7 agosto a Pian di Pieca e a S. Severino Marche ha preso il via la seconda settimana di Grest con il progetto “Diamoci una mano” promosso dagli Uffici Caritas e Pastorale giovanile di Cremona nel contesto del gemellaggio post-terremoto tra la Chiesa cremonese e l’arcidiocesi di Camerino-S. Severino Marche. Ai ragazzi di Bozzolo, protagonisti della prima settimana di volontariato, sono subentrati quelli della parrocchia di Castelverde accompagnati dal vicario, don Enrico Ghisolfi.

Un gruppo di 35 persone in tutto che giornalmente saranno suddivisi in diverse attività: otto per il Grest di Pian di Pieca, altrettanti per quello organizzato presso il Palazzo vescovile di S. Severino; per gli altri, invece, l’occasione di visitare il territorio: tappe di lunedì a Gubbio e alle grotte di Frasassi.

Al gruppo si sono uniti (per le giornate di lunedì e martedì) anche Rossella Galletti con il marito Marcello Villa, maestro liutaio e violinista di Cremona, per un laboratorio di animazione e musica dal titolo “La torta speciale di topo Geroldo”, un topo della campagna cremonese. Il laboratorio è partito sulle note di “Dolce sentire”.

Rossella è autrice del libro “Il vento dei ricordi felici” (edito da NEC – Nuova Editrice Cremonese; con presentazione del vescovo Napolioni) realizzato con un progetto che ha coinvolto le scuole del territorio cremonese a sostegno degli interventi di Caritas Cremonese nelle Marche. Un parallelo gemellaggio in formato bambini iniziato lo scorso dicembre, per la festa di santa Lucia, e proseguito dopo le vacanze di Natale.

Il progetto ha visto coinvolti i bambini delle scuole per l’infanzia “S. Angelo” di Cremona, “Pellegrini Guzzoni” di Monticelli d’Ongina e “Caduti in guerra” di Villanova sull’Arda; e gli alunni delle scuole primarie “Realdo Colombo”, “Bianca Maria Visconti”, “Beata Vergine” di Cremona, “Sette fratelli Cervi” di Bonemerse, “Alcide de Gasperi” di Alfianello, “Don Renzo Cominetti” di Brazzuoli.

Il libro “Il vento dei ricordi felici” è acquistabile presso la NEC (all’interno della Casa della Comunicazione di via Stenico 3, a Cremona, tel. 0372-20666) o contattando gli Uffici Caritas: il ricavato a favore delle popolazioni terremotate.

La giornata di lunedì 7 agosto – che ha visto un miglioramento delle temperature – si è conclusa con la cena che ha visto radunato tutto lo staff dei nuovi volontari, che hanno chiuso la giornata con un primo momento di verifica coordinato da Nicoletta D’Oria Colonna di Caritas Cremonese.

Photogallery

Lo speciale sul gemellaggio

Facebooktwittermail