Don Luciano Manenti ha raggiunto la casa del Padre

Dopo lunga malattia è deceduto nella serata di lunedì 11 febbraio presso l'ospedale di Treviglio
image_pdfimage_print

Nuovo lutto nel clero cremonese: don Luciano Manenti, collaboratore parrocchiale nel paese natale di Vailate (CR) dal giugno 2017, ha concluso il suo servizio al Vangelo all’età di 78 anni.

Nato nel gennaio del 1941 e ordinato presbitero nel 1964, fu inviato prete novello a Roma per perfezionare gli studi ottenendo la laurea in pedagogia. Dal 1968 al 1983 ha insegnato presso il Seminario vescovile di Cremona. Successivamente ha guidato come parroco la comunità cristiana di Misano Gera d’Adda, fino al 1998, ricoprendo dal 1990 al 1996 l’incarico di Direttore dell’Ufficio catechistico diocesano.

Dal 1998 al 2017 è stato parroco della parrocchia di Brignano Gera d’Adda (nella foto)  fino al nuovo incarico di collaboratore parrocchiale nella comunità ove risiedevano i suoi famigliari. Dopo lunga malattia si è spento, offrendo il suo ministero come le forze gli permettevano.

La camera ardente è stata allestita nella casa dei fratelli, in Via Ponchielli 7 a Vailate. Mercoledì 13 febbraio, alle 20,30 nella chiesa parrocchiale di Vailate si terrà una veglia di preghiera per tutta la comunità cristiana. Il giorno seguente, giovedì 14 febbraio alle ore 15, nella stessa chiesa dedicata ai SS. Apostoli Pietro e Paolo, il Vescovo Antonio Napolioni presiederà la concelebrazione esequiale. La tumulazione avverrà nel cimitero di Vailate, accanto agli altri confratelli sacerdoti che qui riposano.

Tanti i messaggi di cordoglio, tra cui quello che arriva dalla fondazione Ospedale Caimi di Vailate: «Gli ospiti, i dipendenti, collaboratori, volontari e gli amministratori della Fondazione Ospedale Caimi accompagnano con preghiere al cielo l’anima di don luciano manenti, sacerdote vailatese, che ha trascorso con noi gli ultimi momenti della sua malattia e vita sacerdotale. Che riposi ora nella gloria del Padre».

Facebooktwittermail