Domenica al Maristella il prof. Petrosino apre la nuova stagione di Tds

“Bella storia” il titolo dell’edizione 2018/2019 di TDS–Traiettorie di sguardi, il progetto di formazione per i giovani 20/30enni
image_pdfimage_print

Torna anche quest’anno TDS–Traiettorie di sguardi, il progetto di formazione per i giovani 20/30enni della Diocesi di Cremona, promosso dalla Parrocchia del Maristella in sinergia con l’Ufficio diocesano per la Pastorale giovanile. “Bella storia” il titolo dell’edizione 2018/2019. Primo appuntamento nel pomeriggio di domenica 21 ottobre con ospite il prof. Silvano Petrosino, insegnante di Antropologia religiosa e Media e teorie della Comunicazione all’Università Cattolica di Milano.

L’edizione di quest’anno prende spunto dal racconto di Jean Giono “L’uomo che piantava gli alberi”. Arrivato dove desiderava, cominciò a piantare la sua asta di ferro in terra. Faceva così un buco nel quale depositava una ghianda, dopo di che turava di nuovo il buco. Piantava querce. Gli domandarono se quella terra gli apparteneva. Rispose di no. Non sapeva di chi era: supponeva che fosse una terra comunale, o forse proprietà di gente che non se ne curava? Non gli interessava conoscerne i proprietari. Piantò così le cento ghiande con estrema cura.

Il tema della narrazione vuole anche recuperare i contenuti dell’anno pastorale che ruoteranno attorno alle Parabole del Regno a partire da quella del Seminatore che viene richiamata anche dalla grafica del volantino.

«La narrazione – spiegano gli organizzatori – ci spiazza: ci chiede di riesaminare le nostre certezze e metterle in discussione per riassestarle in modo più adeguato. Se l’ascoltatore imbocca questa strada riesce a migliorare la sua visione delle cose autonomamente e cambia, con gioia».

L’avvio del percorso

L’appuntamento – presso l’oratorio del Maristella, in via Agreste 11, a Cremona – è sempre per la terza domenica del mese, con lo schema organizzativo consolidato negli anni. Si inizia alle 18.30. Dopo il momento di accoglienza e preghiera, la relazione dell’ospite e il confronto con i giovani presenti. La serata terminerà con la cena condivisa.

Primo appuntamento domenica 21 ottobre con ospite il prof. Silvano Petrosino, insegnante di Antropologia religiosa e Media e teorie della Comunicazione all’Università Cattolica di Milano. Con il primo ospite si comincerà ad affrontare il tema della narrazione. Qual è il nesso profondo che lega, non la vita, ma l’aggrovigliata trama dell’umana esperienza alla narrazione? Sarà una riflessione sul logos narrativo dell’esperienza che l’uomo compie nella vita.

Il percorso verrà chiuso con l’intervento del vescovo Antonio Napolioni, che sarà l’ospite dell’ultimo incontro di Traiettorie di Sguardi.

Brochure del percorso

Facebooktwittermail