Dal 7 al 25 febbraio a Cremona una mostra sul martire beato Josef Mayr-Nusser

L'esposizione, itinerante in tre diverse sedi, sarà accompagnata dalla presentazione del libro "L'uomo che disse no a Hitler" di Comina
image_pdfimage_print

Farà tappa a Cremona, dal 7 al 25 febbraio, con diverse location, la mostra sulla figura del martire beato Josef Mayr-Nusser, laico, sposato, che si rifiutò di giurare ad Hitler, opponendosi al regime nazista e per questo subì la morte. In questo contesto, inoltre, il 23 febbraio si terrà la presentazione del libro “L’uomo che disse no a Hitler” alla presenza dell’autore Francesco Comina.

Per essersi rifiutato di giurare fedeltà a Hitler, Josef Mayr-Nusser fu imprigionato, interrogato, condotto verso il lager. Sfinito per le condizioni ambientali insopportabili, morì sulle tavole lerce di un carro bestiame, fermo alla stazione di Erlangen. Era il 24 febbraio 1945. Quel vagone lo avrebbe portato a finire i suoi giorni nel lager di Dachau.

Lui, uomo coerente, fu capace davvero di “obbedienza fino alla morte”. Non a Hitler, ma alla propria coscienza di uomo e di cristiano. Quel “no” fu pronunciato per gli altri, perché le cose potessero cambiare. Un “no” che è un “sì” alla verità e alla vita. Un libero, consapevole atto di fedeltà e di coraggio.

La mostra, composta da 10 rollup, è stata preparata dalla Diocesi di Bolzano, che l’ha già stata portata in diverse parti d’Italia, ultima la Diocesi di Bologna che l’ha ospitata nel mese di novembre con la presenza dell’arcivescovo Mazzeo Zuppi.

La mostra di terrà dal 8 all’ 24 Febbraio in diverse locatio:

  • dall’8 al 14 febbraio presso il Centro pastorale diocesano di Cremona (via Sant’Antonio del Fuoco 9 A), visitabile dalle 9 alle 12;
  • dal 15 al 20 febbraio nella chiesa di San Bernardo (via Brescia 135 D), con visite dalle 9 alle 12 e la domenica dalle 15 alle 17;
  • dal 21 al 24 febbraio presso la sede provinciale delle Acli (via Cardinal Massaia 22), con visite dalle 16.30 alle 19.30.

Visite guidate su prenotazione contattando il 345-6935784.

La figura particolare e coraggiosa di Nusser sarà inoltre approfondita dal giornalista Francesco Comina il 23 febbraio 2018 in occasione della presentazione del suo libro “L’uomo che disse no a Hitler. Josef Mayr-Nusser, un eroe solitario” che si terrà alle 21 presso le Acli.

L’iniziativa è a cura di Acli Turismo, Pax Christi, Caritas cremonese, Azione Cattolica, San Vincenzo e parrocchia di San Bernardo.

«Crediamo sia una opportunità – affermano gli organizzatori – per riaffermare i valori della testimonianza cristiana e umana di fedeltà al Vangelo, di rifiuto di tutto quanto offende la dignità umana, di profezia dinnanzi a poteri idolatrici, il coraggio anche oggi di opporci a chiusure, muri, nazionalismi, tutto quanto blocca una pacifica convivenza tra i popoli nella ricerca della giustizia e della fraternità.
Quasi ogni giorno Papa Francesco ricorda tutto questo ai cristiani, ma anche a tutte le persone interessate al bene comune e al rispetto dei diritti umani, forse mai così subdolamente calpestati e ignorati in questo nostro tempo di globalizzazione e sviluppo tecnologico».

Locandina

Facebooktwittermail