Dal 15 al 21 aprile a Calvenzano la statua della Madonna pellegrina di Fatima

L’intera settimana sarà ricca di momenti di riflessione e spiritualità: giovedì sera incontro con il vescovo Napolioni
image_pdfimage_print

Dopo aver accolto lo scorso anno le reliquie dei santi Pastorelli di Fatima, Francesco e Giacinta, dal 15 al 21 aprile la parrocchia di Calvenzano ospiterà la statua della Madonna pellegrina di Fatima. Il simulacro della Vergine sarà accolto ufficialmente dalla comunità bergamasca guidata da don Francesco Sudati la mattina di domenica 15 aprile, alle 10, in piazza del mercato. Quindi la processione verso la chiesa parrocchiale, dove alle 10.30 vi sarà la Messa.

L’intera settimana sarà ricca di momenti di riflessione e spiritualità, accompagnati anche dalla presenza dei religiosi dei Servi del Cuore Immacolato di Maria. Tutti i giorni alle 8.10 in chiesa vi sarà un momento riservato ai bambini delle elementari; alle 8.30 la Messa con le Lodi; alle 12 il Regina Coeli e il Rosario.

Ogni giornata, inoltre, sarà caratterizzata da uno specifico tema e appuntamenti differenziati per le diverse fasce d’età secondo un articolato programma.

Dopo la domenica sera di preghiera mariana di fronte all’Eucaristia, i giorni successivi alle 21 vi sarà sempre un’occasione di riflessione. Lunedì guardando al volontariato con alcuni volontari Caritas, martedì riflettendo sul rapporto fede- dolore prendendo spunto dalla storia del giovane cremonese Gianluca Firetti. Mercoledì spazio al messaggio di Fatima, mentre giovedì sera sarà presente a Calvenzano il vescovo Antonio Napolioni per una conversazione su “La bellezza della famiglia”. Giovedì al centro dell’attenzione ci saranno i giovani, con una conversazione tra il vescovo Domenico Sigalini (già responsabile CEI per la pastorale giovanile) e don Paolo Arienti della Federazione Oratori Cremonesi.

Sabato sera il saluto all’effigie mariana prima della sua partenza, con l’atto di consacrazione della Parrocchia al Cuore Immacolato di Maria. A segnare la conclusione della “peregrinatio” sarà alle 18 la solenne Messa presieduta da mons. Gaetano Bonicelli (già arcivescovo metropolita di Siena e ordinario militare).

Locandina della peregrinatio         Brochure degli appuntamenti

 

L’Immagine Pellegrina di Nostra Signora di Fatima

Scolpita seguendo le indicazioni di suor Lucia, la prima immagine Pellegrina di Nostra Signora di Fatima fu offerta dal vescovo di Leiria e coronata solennemente dall’arcivescovo di Evora il 13 maggio del 1947. A partire da questa data, l’immagine ha percorso, diverse volte, il mondo intero, portando con sé un messaggio di pace ed amore.

La genesi di questo percorso risale all’anno 1945, poco dopo la fine della Seconda guerra mondiale, quando il parroco di Berlino propose che un’immagine di Nostra Signora di Fatima percorresse tutte le capitali e città episcopali d’Europa, fino alla frontiera con la Russia. L’idea venne ripresa nell’aprile 1946, da un rappresentante del Lussemburgo nel Consiglio Internazionale della Gioventù Cattolica Femminile e, nell’anno successivo, nello stesso giorno della sua incoronazione, ebbe inizio il suo primo viaggio.

Dopo oltre mezzo secolo di pellegrinaggi, durante i quali l’Immagine ha visitato ben 64 paesi dei vari continenti, alcuni dei quali per più volte, la Direzione del Santuario di Fatima ha ritenuto opportuno che questa non viaggiasse ulteriormente, se non in occasione di circostanze straordinarie. Nel maggio del 2000 venne collocata presso la mostra “Fatima Luce e Pace”, nella quale venne venerata da decine di migliaia di visitatori. Trascorsi tre anni, più esattamente giorno 8 dicembre 2003, ricorrenza dell’Immacolata Concezione, l’immagine venne consacrata nella Basilica di Nostra Signora del Rosario di Fatima, dopo esser stata collocata su una colonna accanto all’Altare Maggiore. L’immagine pellegrinò nuovamente il 12 maggio del 2014, inizialmente per una visita alle comunità religiose contemplative esistenti in Portogallo (visita che si estese fino al 2 febbraio 2015) e successivamente in visita a tutte le diocesi portoghesi dal 13 maggio 2015 al 13 maggio 2016. Queste uscite hanno avuto come obiettivo il coinvolgimento delle comunità di preghiera e delle diocesi portoghesi nella celebrazione del Centenario delle Apparizioni di Fatima.

Al fine di rispondere alle infinite richieste provenienti da tutto il mondo, vennero nel frattempo realizzate varie repliche della prima immagine pellegrina, fino a raggiungere un totale di tredici.

Da tutti i luoghi visitati provengono resoconti straordinari della presenza dell’Immagine Pellegrina, delle migliaia che accorgono al suo passaggio, delle partecipazioni, che mai prima si sono verificate nelle varie celebrazioni, di un grande numero di penitenti che si prostrano per ottenere il sacramento della riconciliazione, dell’affluenza massiccia di ogni genere di persone, sia bambini che giovani, che adulti e malati, provenienti dai più disparati contesti sociali e perfino da diverse confessioni religiose, insomma resoconti dei significativi frutti pastorali e delle abbondanti grazie concesse.

Facebooktwittermail