Category Archives: Secondarie

image_pdfimage_print

“Alziamo la testa”: una ricerca sull’uso dello smatphone da parte delle giovani generazioni
Il 51% dei ragazzi tra i 15 e i 20 anni arriva a controllare in media lo smartphone 75 volte al giorno

Bisogna tirare su la testa, se vogliamo preservare corpo e mente, ed imparare a staccarci dal cellulare. Una recente ricerca sostiene, infatti, che il 51% dei ragazzi tra i 15 e i 20 anni ha difficoltà a prendersi una pausa dalle nuove tecnologie tanto da arrivare a controllare in media lo smartphone 75 volte al giorno. Un’abitudine diffusa che ormai vediamo verificarsi dai mezzi pubblici fino ai ristoranti e anche a scuola.

Continue reading »

Facebooktwittermail

Il Vescovo per la Giornata del malato: «Siamo portavoce della tenerezza materna di Maria, sullo stile di Gesù»
Mons. Napolioni ha presieduto la celebrazione diocesana l'11 febbraio al Santuario di Pandino, poi la visita alla casa di riposo “Ospedale dei poveri”

«Maria ci chiede di prestale mani, occhi e bocca per essere portavoce della sua tenerezza materna, sullo stile di Gesù». Così il vescovo Antonio Napolioni nella celebrazione diocesana per la XXVI Giornata mondiale del malato, che come consueto è stata celebrata l’11 febbraio, nella memoria della prima apparizione della Madonna a Lourdes. L’appuntamento diocesano quest’anno è stato a Pandino, presso il Santuario di Santa Maria dell’Apparizione, più comunemente detto del Tommasone (o della Madonna del Riposo). Continue reading »

Facebooktwittermail

Nel messaggio della Conferenza Episcopale Lombarda l’invito a impegnarsi nei confronti di tutti coloro che hanno bisogno di cura
Il testo dei Vescovi lombardi rivolto a tutti i fedeli in occasione della XXVI Giornata mondiale del malato che si celebra l'11 febbraio

In occasione della XXVI Giornata mondiale del malato, che si celebra domenica 11 febbraio, i Vescovi delle Diocesi della Lombardia rivolgono a tutti i fedeli un messaggio sull’impegno della comunità cristiana nei confronti di tutti coloro che hanno bisogno di cura. Le intenzioni prioritarie sono rivolte ad apprezzare gli enti di ispirazione cristiana che si occupano della cura dei malati, incoraggiandoli a essere fedeli alla loro vocazione; richiamare l’attenzione di tutta la comunità cristiana verso coloro che hanno bisogno di cura e verso gli enti che se ne curano; incoraggiare il volontariato a servizio dei malati e di tutti i bisognosi; incoraggiare la beneficenza come sostegno economico per gli enti che assicurano ai poveri le cure di cui hanno bisogno. Continue reading »

Facebooktwittermail

La pazienza e la speranza del dialogo tra le religioni nella conferenza di Brunetto Salvarani
Vedere, giudicare e agire per costruire comprensione, ascolto reciproco e conoscenza tra le diverse esperienze di fede nella realtà sempre più plurale

“Quello che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo lo chiama farfalla”. Un detto orientale che ben riassume l’intervento del prof. Brunetto Salvarani, invitato a Cremona presso il Centro pastorale diocesano nel pomeriggio di sabato 10 febbraio. Continue reading »

Facebooktwittermail

Al Santuario di Caravaggio la festa del Beato Francesco Spinelli
Affollato convegno di presentazione delle sue "Conversazioni Eucaristiche" presso l'auditorium del Centro di Spiritualità

Nel luogo in cui don Francesco Spinelli nel 1992 fu beatificato da papa Giovanni Paolo II, martedì 6 febbraio si sono ritrovate la sue figlie spirituali, la Suore Adoratrici del SS. Sacramento per celebrare la sua festa liturgica: quasi  “un’anteprima” piena di commozione in vista – pare l’attesa sarà breve – della notizia ufficiale della sua canonizzazione. La Congregazione della Causa dei Santi, infatti, si è già espressa positivamente riguardo al miracolo avvenuto nel 2007 a favore di un neonato, di Kinshasa, nella Repubblica Democratica del Congo.  Continue reading »

Facebooktwittermail

Celebrato domenica 4 il convegno diocesano delle Scholae Cantorum in Cattedrale
Guidate dal Maestro Berrini, le formazioni corali hanno sostenuto il canto durante la celebrazione eucaristica presieduta dal Vescovo

Un gruppo di una decina di cori, dalle diverse Zone della diocesi, nel pomeriggio di domenica 4 febbraio in Cattedrale ha animato il Convegno diocesano delle Scholae cantorum 2018, proposto dalla Sezione Musica per la liturgia dell’Ufficio per il Culto divino come momento di incontro e formazione musicale.

Continue reading »

Facebooktwittermail

Incontro degli accoliti in cammino per diventare diaconi permanenti con il vescovo Napolioni
La sera del 1° febbraio in Seminario. Sotto la lente il percorso di formazione e gli ambiti di impiego dei diaconi nella Chiesa diocesana

Nella serata di giovedì 1° febbraio il vescovo Napolioni ha incontrato il gruppo di accoliti in cammino per diventare diaconi permanenti. È stato il primo incontro “ristretto” in cui i futuri diaconi hanno potuto parlare con il Vescovo sia del loro percorso di formazione sia delle aspettative, delle prospettive e degli ambiti di impiego dei diaconi nella Chiesa diocesana. Continue reading »

Facebooktwittermail

Consiglio Presbiterale: ” Ma il prete ha una sua famiglia?”
Giovedì 1 febbraio la riunione dell'organismo diocesano che raduna una rappresentanza dei sacerdoti. La sintesi della riflessione condivisa

Il tema sollevato da quella che sembra una domanda impropria ha fatto invece la parte del leone nella seduta del “Senato della Chiesa Cremonese”. Sarà per le proiezioni non rosee riguardo ai prossimi pensionamenti per età avanzata, sarà per diverse situazioni di confratelli in affanno, sarà per lo Spirito che prova a dare maggiore visibilità agli insegnamenti del Concilio Vaticano II… o forse per tutte e tre le ragioni.
Se è vero che la prima famiglia del presbitero è la comunità del Seminario che si occupa della sua formazione – diremmo quasi gestazione – in vista del suo ingresso nel servizio alle comunità parrocchiali, è pur vero che anche la vita nel ministero pastorale attivo abbia bisogno di un forte supporto comunionale. E non solo per affrontare i momenti di malattia e anzianità fisica o di sconforto e di disorientamento spirituale che l’umanità del prete affronta al pari di ogni altro essere umano, ma per non scivolare nell’autoreferenzialità, per dare continuità all’opera di chi lo ha preceduto e di chi lo seguirà in quel determinato compito e per continuare a crescere e quindi ad arricchire il popolo di Dio sotto il piano umano, spirituale, teologico e pastorale.
Sì, la famiglia del prete è il Presbiterio, è la fraternità con coloro che condividono la risposta alla stessa chiamata, che solcano le acque dell’umanità nella stessa barca, che sono impegnati giorno e notte nella stessa vigna: una vigna che non è loro, ma del Signore.
Allora sì: l’ecclesiologia di Comunione non riguarda solo i rapporti tra i laici battezzati e i presbiteri in servizio nelle loro comunità, o tra le varie componenti della comunità stessa: ma riguarda anche e soprattutto la compagine dei presbiteri al suo interno, nei confronti dei quali, come un tempo agli apostoli, il Signore stesso sembra ancora dire: “tra di voi, non sia così…” (Mc 10, 43).
Forse il compito primario dello stesso Consiglio Presbiterale è quello di far sentire al Vescovo la voce della famiglia dei presbiteri per sostenerlo nelle sue scelte, ed ai presbiteri di far giungere più efficacemente la voce del Vescovo e dare compimento ai suggerimenti dello Spirito.

Il Consiglio Presbiterale ha poi affrontato il tema del rinnovo degli organi di partecipazione ecclesiale a livello parrocchiale (Consiglio Affari Economici e Consiglio Pastorale Parrocchiale), a livello Interparrocchiale (Consiglio Pastorale Unitario) e sul piano Zonale (Coordinamento Pastorale Zonale). Si è esaminato il regolamento per le procedure di formazione delle liste e di elezione e si è fissato un calendario che porterà le comunità della Diocesi a provvedere al rinnovo domenica 6 maggio 2018.
Prossimo appuntamento del Consiglio: il 26 Aprile per affrontare il tema dei presbiteri “fidei donum” e della missionarietà nella Chiesa di oggi.

Facebooktwittermail

Giornata della vita Consacrata: il richiamo del Vescovo ad essere segno credibile di fraternità
Venerdì 2 febbraio presso la chiesa della clinica S. Camillo di Cremona l'annuale celebrazione con gli Istituti religiosi presieduta dal Vescovo

Il 2 febbraio, festa liturgica della Presentazione di Gesù al tempio, i consacrati della diocesi si sono riuniti presso la clinica San Camillo di Cremona per celebrare la XXII Giornata mondiale della Vita consacrata. Ogni anno il ritrovarsi degli Istituti religiosi con il Vescovo e il delegato episcopale per la vita consacrata attorno alla mensa eucaristica è occasione per rendere grazie al Signore che, con la sua fedeltà, ha guidato e sostenuto la risposta fedele di ogni giorno, rimettendo ancora nelle sue mani un nuovo «si».

Continue reading »

Facebooktwittermail

Famiglia Buona Novella, tre nuove coppie nella Fraternità
Hanno fatto promessa pubblica di abbracciarne la “Regola di vita” durante la Messa presieduta al Santuario di Castelleone dal vescovo Napolioni

Famiglia Buona Novella «un bellissimo nome della Chiesa». E ancora: «Se la Chiesa fosse davvero una famiglia – quindi una rete di rapporti stretti, decisivi, vitali e per questo buona notizia, messaggio di speranza, perché chi ci unisce è Gesù – il mondo conoscerebbe la sua gioia, il suo destino di pace. Ne troverebbe la via, soffrirebbe di meno». Così il vescovo Antonio Napolioni si è espresso nell’omelia tenuta nel pomeriggio di domenica 28 gennaio al Santuario della Misericordia di Castelleone nella Messa durante la quale tre coppie di sposi hanno aderito ufficialmente alla Fraternità di Famiglia Buona Novella con la promessa pubblica di abbracciarne la “Regola di vita”. Nel corso della stessa celebrazione altre due coppie sono state ammesse al cammino triennale in vista di una loro futura adesione. Continue reading »

Facebooktwittermail