Canticum novum, il 22 aprile al via la rassegna di musica sacra nel ricordo di don Concesa

Primo appuntamento nella parrocchiale di Casalsigone, conclusione il 4 giugno al Santuario di Caravaggio

 

Sabato 22 aprile inizierà la XIII edizione della rassegna “Canticum Novum”, concerti per la valorizzazione dei cori e del patrimonio organario della diocesi di Cremona. La rassegna, promossa dall’Associazione Marc’Antonio Ingegneri insieme alla Scuola diocesana di musica sacra Dante Caifa, prenderà il via da Casalsigone per terminare il 4 giugno con un concerto nel Santuario di Caravaggio.

Dal 2005 la manifestazione opera nel territorio della diocesi di Cremona promuovendo la pratica corale e l’utilizzo e il restauro dei numerosi organi storici.

Quest’anno un filo comune lega le proposte musicali dei cori: in occasione della ricorrenza del 50° anniversario della scomparsa di don Antonio Concesa tutti i cori eseguiranno un omaggio alla figura del prete musicista e compositore, attivo a Cremona come insegnante presso il Seminario e come direttore di coro presso la chiesa di S.Ilario, la cui vicenda umana e artistica, dai risvolti certamente non felici, ci ha consegnato una feconda produzione di musica sacra tutt’ora viva nell’uso liturgico.

Nell’ambito della rassegna continuerà anche il sostegno e la presentazione delle attività di restauro degli organi presenti nella diocesi e promosse dalla sensibilità dei parroci e dalla generosità dei fedeli. Sarà presentato il recente restauro, a cura dell’organaro Daniele Giani, dell’organo Amati di Pizzighettone e quello dello strumento di Gabbioneta, sempre costruito dal medesimo artefice, il cui ripristino fu completato alcuni anni or sono dalla Casa Organaria Pedrini.

L’itinerario prevede 7 appuntamenti presso le chiese parrocchiali di Casalsigone, Pandino, Gabbioneta, Pizzighettone, Torre de’ Picenardi, Sabbioneta, per concludere presso il Santuario di Caravaggio dove si potrà ascoltare il pregevole organo Balbiani Vegezzi-Bossi, notevole esempio di organo sinfonico italiano.

Altrettante formazioni corali, impegnate nel servizio liturgico presso le chiese della diocesi, consentiranno di ascoltare un ampio estratto della produzione di musica sacra scorrendo dal barocco al contemporaneo e dalle forme del mottetto fino alla proposta di intere messe musicate in stile classico e moderno.

 

Calendario della rassegna

  • 22 aprile – ore 21, Casalsigone, Coro S.Bernardino di Soncino, dir. Giorgo Scolari, org. Gianmaria Segalini;
  • 29 aprile – ore 21, Pandino, Coro Claudio Monteverdi di Pizzighettone, dir. Marco Molaschi, org. Ugo Boni;
  • 6 maggio – ore 21, Gabbioneta, Corale S.Cecilia di Corte de’ Frati, dir. Piero Barbieri, org. Marco Fracassi;
  • 13 maggio – ore 21, Pizzighettone, Coro Psallentes di Soresina, dir. Alessandro Manara, org. Enrico Viccardi;
  • 20 maggio – ore 21, Torre de’ Picenardi, Coro della Cattedrale di Cremona, dir. Don Graziano Ghisolfi, org. Stefano Molardi;
  • 28 maggio – ore 18.30, Sabbioneta, Coro Marc’Antonio Ingegneri, dir. Vatio Bissolati, org. Marco Granata;
  • 4 giugno – ore 18.30, Santuario di Caravaggio, Unione Corale don Domenico Vecchi, dir. Giovanni Merisio, org. Emilio Brambilla.

Locandina dell’edizione 2017

Programma completo della Rassegna

image_pdfimage_print
Facebooktwittermail