Alle Acli un seminario su “Etica ed economia”

Dal 9 novembre presso la sede provinciale di Cremona un percorso di approfondimento del recente documento della Congregazione per la dottrina della fede "Oeconomicae et pecunariae questiones"
image_pdfimage_print

Venerdi 9 novembre alle ore 18 presso le Acli a Cremona prende il via il seminario “Etica ed economia”, un percorso di approfondimento del recente documento della Congregazione per la dottrina della fede “Oeconomicae et pecunariae questiones”. Attraverso cinque appuntamenti, il percorso intende offrire uno spazio di discernimento  su alcuni aspetti dell’attuale sistema economico finanziario.

A una prima parte di esegesi biblica, seguirà una parte di riflessione documentaria legata all’attualità della realtà finanziaria. Il seminario è aperto a tutti gli interessati.

A seguito dell’apertura presso le Acli dello sportello del banchiere ambulante di Banca Etica, l’Associazione intende approfondire i contenuti e le pratiche possibili per una finanza a servizio della vita reale, che promuove il lavoro, la sostenibilità  e il bene comune.  Le operazioni finanziarie spericolate che a partire dalla Lehman Brothers del 2008 hanno travolto  l’economia mondiale portando la crisi anche nel nostro paese, dimostrano l’urgenza di uscire da una finanza preoccupata solo di fare soldi coi soldi e che  accentra enormi ricchezze solo nelle mani di pochi ricchi sempre più ricchi a scapito di una marea crescente di poveri.

scarica qui la locandina

Oggi, combattere la povertà significa intervenire sulle cause che la generano: una di queste è la finanza speculativa che chiama in causa la nostra responsabilità di singoli e di comunità, prima di tutto nell’uso etico del nostro denaro  e poi in un impegno per costruire “un’altra finanza”, volta ad affermare, come insegna Banca Etica che “l’interesse più alto è quello di tutti, specialmente a vantaggio dei più poveri.

Facebooktwittermail