Aggiungi un posto a tavola: pranzo solidale all’oratorio Maffei

Il 26 dicembre iniziativa del circolo ACLI di Casalmaggiore per sperimentare concretamente il valore delle relazioni
image_pdfimage_print

Una giornata particolare quella del 26 dicembre all’oratorio Maffei nella parrocchia di S. Stefano a Casalmaggiore. Nel giorno di festa del primo martire, Stefano, cui è dedicato il Duomo cittadino, il circolo ACLI di Casalmaggiore ha organizzato per il secondo anno un pranzo solidale per trascorrere insieme un giorno di festa.

Il titolo dato all’iniziativa, “Aggiungi un posto a tavola. Per sperimentare concretamente il valore delle relazioni”, riassume la formula scelta per quest’anno: ogni famiglia del circolo e dell’oratorio è stata chiamata a invitare a pranzo un amico, un conoscente, un vicino di casa, chiunque fosse nelle condizioni di partecipare a questa giornata di festa in semplicità, proprio come si sarebbe fatto aggiungendo un posto a tavola nelle proprie abitazioni private. Sappiamo che è già abitudine diffusa quella di aprire le proprie case ad ospiti speciali, soprattutto nel periodo natalizio. Il circolo ACLI ha pensato di mettere in luce le buone prassi di singoli cittadini e di trasferire così nel pubblico ciò che spesso resta relegato al privato, pertanto non noto e non testimoniato. La scelta di coinvolgere la collettività, sia a partire dagli ambienti che nella modalità di intervento, ha permesso alle persone di incontrarsi e di costruire una prima rete di relazioni.

Sono intervenute famiglie, singoli cittadini, lavoratori e disoccupati, genitori e figli di ogni età, oltre ai giovani della Comunità Ostello Senghor, neonata comunità per minori gestita dalla cooperativa sociale “Il sentiero” di Cremona.

Chi ha voluto ha contribuito con un piatto preparato a casa e portato per l’occasione. In cucina i volontari del circolo ACLI, che grazie al patrocinio della Parrocchia di Santo Stefano hanno potuto usufruire degli ambienti dell’oratorio e grazie alla San Vincenzo hanno potuto cucinare quanto raccolto con le offerte pervenute in parrocchia in queste settimane di Avvento. Grande soddisfazione dagli ambienti ACLI per la partecipazione di tutti i presenti in ogni momento della giornata. “E’ stato veramente un pranzo di condivisione a tutti gli effetti. L’obiettivo è stato raggiunto pienamente. Un grazie di cuore va a tutti coloro che in ogni modo hanno contribuito alla riuscita dell’iniziativa” la dichiarazione rilasciata dal presidente Francesco Caffelli.

Facebooktwittermail