A Lourdes una parentesi di Sinodo con l’incontro tra il Vescovo e i giovani unitalsiani

Nell'ultima serata in terra francese la festa con gli ammalati suddivise tra le varie sottosezioni lombarde

Una splendida giornata di sole ha accolto, mercoledì 13 settembre, il terzo giorno del pellegrinaggio unitalsiano a Lourdes, iniziato con il consueto appuntamento della Santa Messa del personale alle 6.15, presieduta dall’assistente spirituale don Maurizio Lucini. Alle ore 9.30 la celebrazione della Messa internazionale nella Basilica sotterranea San Pio X, partecipata oltre che dal pellegrinaggio Unitalsi anche da tantissimi fedeli di varie nazioni e presieduta dal vescovo Antonio.

«Nazioni numerose diverranno il popolo del Signore: queste parole del profeta Zaccaria diventano realtà, da tempo a Lourdes, e oggi anche in questa nostra liturgia. Siamo così diversi, ma così uniti. Perché Maria, madre di Gesù e madre nostra, ci fa ancora udire il suo Magnificat», queste le parole iniziali dell’omelia di mons. Napolioni.

L’omelia del vescovo Napolioni

La mattinata si è conclusa con la foto di tutto il gruppo lombardo dell’Unitalsi che, nel pomeriggio, ha partecipato alla processione eucaristica partendo dall’altare della Prateria in corteo verso la Basilica sotterranea, tanta gente ha accolto il Santissimo, in preghiera vocale e nel silenzio.

E per concludere la giornata in questa ultima sera di permanenza a Lourdes si è organizzata una festa con  gli ammalati, ogni sottosezione nel proprio piano di servizio, mentre i giovani hanno incontrato il vescovo in un momento di preghiera con la Via Crucis serale e poi in condivisione di fronte alla Grotta, al di la del Gave.

Nell’incontro “informale” in Prateria il Vescovo ha chiesto ai giovani presenti proposte “grida” su come coinvolgere coetanei in questa esperienza di servizio a Lourdes, domandando anche come è stato per loro essere qui, il tutto pensando al Sinodo dei giovani indetto da Papa Francesco e in piccolo nella Diocesi di Cremona.

Insieme poi sono andati in cammino verso la Grotta dove, sciolto il ritrovo, ognuno ha potuto sostare pregando in silenzio.

Il video-racconto della terza giornata a Lourdes
con l’assistente diocesano Unitalsi don Maurizio Lucini

 

Il programma completo del pellegrinaggio

 

Articoli correlati:

image_pdfimage_print
Facebooktwittermail